Atp Miami 2014: Federer e Djokovic al terzo turno, passa anche Seppi, i risultati di venerdì 21 marzo

Buon esordio per Federer che batte nel match d'esordio l'insidioso Karlovic 6-4; 7-6(4). Break immediato per Roger nel game di apertura del primo set. La condizione ideale per far partita contro il croato. In effetti si gioca pochissimo. Immacolati i turni di servizio di Federer. Lo stesso dicasi di quelli di Karlovic. Non si riesce a rispondere insomma e il risultato è un veloce 6-4 in meno di mezz’ora. Nel secondo set si prosegue come nel precedente. Federer marcia spedito al servizio (saranno solo tre i punti concessi a fine partita) con l’avversario che si limita a cambiare lato del campo. Il croato, comunque, si difende bene in battuta specie sul 4-4 quando rimonta da 15-40 e rimane in partita. Arriva il tie break, l'ultimo appiglio per Ivo. Si gira sul 4-2 per Roger. IL vantaggio di un mini break è vitale per lo svizzero che lo conserva, intatto, fino al 7-4. Al prossimo turno c'è il qualificato Thiemo de Bakker che piega, a sorpresa, 6-2 al terzo il sempre troppo discontinuo Verdasco

Vince anche Djokovic che si impone 6-4; 6-3 su Chardy. Primo set piuttosto laborioso per il serbo che subisce il controbreak al momento di servire per chiudere sul 5-3. Poco male però. Nel game successivo Djokovic rimedia prontamente e incamera il parziale con Chardy che perde la battuta a 0. La seconda frazione si decide alla prima palla break capitata a Nole sul 4-3 in suo favore. Nello scambio finale, Chardy per rincorrere un dritto dell'avversario si fa male alla caviglia. Fasciato dal fisioterapista, il francese rientra in campo per onor di firma. Al terzo turno per Djokovic c'è Florian Mayer.

Andreas Seppi esce vincitore dalla battaglia con Stepanek durata poco meno di 3 ore. Mi limito solo a riportarvi la successione dei punteggi a causa della mancata copertura televisiva del match. Nel primo set, Seppi rimonta dal 4-2, pareggia 4-4, sventa tre palle break nei successivi due turni in battuta e si conquista il tie break. Stavolta a sprecare è Andreas che non concretizza tre set point avanti 6-3. Dal 6-6, Radek si procura due set point ma non chiude. Alla fine prevale l'azzurro 10-8. Secondo parziale altrettanto altalenante. Il ceco vola 4-1 ma subisce tre game di fila, 4-4. Sotto 5-4, Andreas si fa breakkare a 0, 6-4. Nel set decisivo, Seppi parte con un break. Stepanek rincorre, recupera sul 4-4 ma perde il servizio nel nono gioco. L'ultimo game è quasi un'agonia per Andreas che, 40-15 spreca due match point. Ai vantaggi sono tre occasione per il possibile controbreak per il ceco. Seppi rimedia e alla prima opportunità utile vince 6-4. Domenica, per il nostro numero due, servirà ben altra prestazione contro Ferrer. Al rientro dopo lo stiramento subito ad Acapulco, il valenciano fatica solo nel primo set contro Gabashvili. La svolta della partita sul 4-4, quando l’iberico inizia e conclude un assolo di dieci game di fila.

Ancora incertezze per Murray. Alla prima senza Lendl, Andy cede il primo set a Ebden, al quale poi lascia un solo game nei restanti due parziali. Buon debutto per Tsonga che vince il derby francese con Mannarino. Qualche problema in più per Gasquet che soffre tremendamente contro Gonzalez anche a causa del caldo umido che ha imperversato nella mattinata di Miami. Nel primo parziale, durato più di un’ora, il francese la spunta 9-7 al tie break dopo essersi fatto rimontare per due volte un break di vantaggio. A decidere il secondo, l’allungo sul 4-4. Gasquet affronterà al terzo Kevin Anderson, vincitore su Zeballos. Passa anche Dimitrov che si complica un pò la serata contro l'esperto Montanes. Dopo il 6-1 del primo set, il bulgaro è stato in vantaggio 3-0 e 4-2 nel tie break del secondo poi perso 7-5. Grigor ha poi chiuso 6-3 la frazione decisiva. Harakiri per Gulbis. Il lettone ha servito per la vittoria sul 5-4 del terzo set, ha sprecato un match point e subito tre game di fila. Bravo Benneteau ad approfittarne e a vincere 7-5.

Atp Miami 2014: risultati secondo turno | 21 marzo

Federer b. Karlovic 6-4; 7-6(4)
Djokovic b. Chardy 6-4; 6-3
Murray b. Ebden 3-6; 6-1; 6-0
Seppi b. Stepanek 7-6; 4-6; 6-4
Ferrer b. Gabashvili 6-4; 6-0
Dimitrov b. Montanes 6-1; 6-7; 6-3
De Bakker b. Verdasco 7-6(4); 6-7(3); 6-2
Anderson b. Zeballos 6-4; 6-3
Gasquet b. Gonzalez 7-6; 6-4
Robredo b. Thiem 6-4; 7-6(8)
F. Mayer b. Dodig 6-3; 6-2
Nishikori b. Matosevic 6-4, 6-1
F.Lopez b. Vesely 6-2; 7-6
Benneteau b. Gulbis 6-4; 4-6; 7-5
Tsonga b. Mannarino 6-2; 6-4
Baghdatis b. Kohlschreiber 3-6; 7-6; 7-6(5)

Atp Miami 2014: tabellone e risultati aggiornati

Atp Miami 2014 | 21 marzo

Atp Miami 2014: il programma di venerdì 21 marzo

Entra nel vivo l'Atp Masters di Miami. Scendono in campo i big nei primi 16 match di secondo turno della parte bassa del tabellone. Programma ricchissimo con l'esordio di Federer, Djokovic, Murray e Ferrer.

Alle 17.30 circa, ora italiana, Federer è atteso sul Centrale da Ivo Karlovic. E' un match che abbiamo visto già 11 volte. Solo in un'occasione il bombardiere croato è riuscito a spuntarla, in tre combattuti set, sul cemento di Cincinnati. Era il 2008. Un anno fa, Ivo era ricoverato in ospedale, proprio a Miami, per una meningite virale. Ora a 35 anni è tornato sul circuito. Il discorso è il solito. Se il servizio funziona, è dura per tutti. A seguire Djokovic, reduce dalla vittoria di Indian Wells di domenica scorsa, debutta con Chardy che si è fatto notare, al primo turno, per i 22 ace messi a referto contro Monaco.

Sul Grandstand, aprono, alle 16, David Ferrer e Gabashvili. Ferru, al rientro dopo lo stiramento di Acapulco, ha una pesante cambiale di punti da difendere in Florida, quelli della finale raggiunta un anno fa e persa con Murray. Quest'ultimo, alla prima senza Lendl all'angolo, giocherà il suo primo match nella sessione serale (le 2 in Italia) con l'australiano Ebden. Debutto anche per Seppi che, sul campo 9 nel tardo pomeriggio, trova l'eterno Stepanek. Match insidioso ma non impossibile per Andreas che, al terzo turno, potrebbe trovare proprio Ferrer.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita”.
  • shares
  • Mail