Alberto Contador prova i tratti in pavé del Tour de France: ecco la bici che userà (VIDEO)

La Specialized Roubaix 2014 preparata da Faustino Muñoz.

Dopo aver fatto suoi la Tirreno-Adriatico e il Giro dei Paesi Baschi (oltre al secondo posto al Giro della Catalogna e alla Volta ao Agarve), Alberto Contador comincia a pensare seriamente al suo più importante obiettivo stagionale, il Tour de France.

Ecco allora che il giorno dopo la Parigi-Roubaix (cui ovviamente non ha preso parte), è andato a testare i tratti in pavé che la regina delle classiche ha in comune con la quinta tappa di quest'anno della Grande Boucle, quella che va da Ypres ad Arenberg Porte du Hainaut. Negli ultimi 75 km di questa frazione, infatti, ci sono ben nove tratti in pavé, che potete vedere nell'immagine qui di seguito.

Tratti in pave quinta tappa Tour de France 2014

Alberto Contador ieri ha testato tutta la tappa, la prima parte in auto, quella sul pavé in bici, non quella che ha usato finora nelle corse a tappe, ma la Specialized Roubaix 2014 che Faustino Muñoz ha preparato per lui (come potete vedere nel video in alto). Sulla bici sono state montate le ruote Zipp 303 facendo particolare attenzione alla pressione dei tubolari, che sono stati testati finora soprattutto per i corridori della Tinkoff-Saxo che hanno partecipato alla Parigi-Roubaix che sono almeno una decina di chili più pesanti del Pistolero.

Le impressioni di Contador dopo questo test sono state molto buone, anche se ha detto che sicuramente questa tappa sarà molto più dura di quella del Tour 2010 che pure aveva dei tratti in pavé. Ecco che cosa ha detto:

"Ho voluto fare questo test soprattutto per studiare il materiale. Conoscevo alcuni tratti già dal 2010, ma è chiaro che i più decisivi saranno i primi, perché il gruppo arriverà unito, ma poi proprio sul pavé ci sarà una grande selezione, quindi è importante cominciare quei tratti stando davanti. Le mie sensazioni sulle pietre sono state buone, ma questo è solo un allenamento, non la corsa, quando al pavé si arriva già con un centinaio di chilometri nelle gambe. Saranno molto importanti le condizioni atmosferiche, se ci saranno pioggia o vento potrebbero essere decisive. Inoltre alcuni tratti hanno molta sabbia e la bici scivola parecchio, quindi bisognerà fare la massima attenzione"

Ecco il pavé visto dalla bici di Contador che chiede ai suoi fan su Facebook se per percorrere quei tratti è meglio una bici da strada o una mountain bike


Ora Contador è atteso da qualche giorno di vacanza prima di ricominciare a concentrarsi sul Giro del Delfinato (dall'8 al 15 giugno) e poi ovviamente sul Tour de France (dal 5 al 27 luglio).

Alberto Contador

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail