Pozzecco torna sul parquet e fa 25 su 30 dai 3 punti - Video

Straordinaria performance del Poz

Gianmarco Pozzecco ha ripreso il pallone da basket in mano per dimostrare che il talento e la precisione a canestro sono cose che non si possono perdere con l'età. Il risultato è quello dei vecchi tempi, quando il Poz faceva impazzire le difese avversarie con la velocità e la fantasia: l'ex azzurro si è messo alla prova nel tiro da 3 punti, in un duello solitario organizzato per Paddy Power nell'All Star Game di Ancona e ha messo a segno 25 punti (su 30 a disposizione, l'ultimo pallone di ogni carrello valeva doppio). Da quasi due anni Pozzecco allena l'Orlandina Basket, squadra che milita nella Divisione Nazionale A Gold e che attualmente occupa il secondo posto in classifica, alle spalle di Aquila Basket Trento.

In questa stagione nella rosa ha ritrovato Matteo Soragna e Gianluca Basile, due suoi ex compagni di Nazionale che si sono accasati a Capo d'Orlando per rinforzare la squadra (sono stati ingaggiati nel mercato estivo dalla dirigenza paladina). Poco meno di tre mesi fa Pozzecco si rese protagonista di una sfuriata in conferenza stampa dopo la partita persa contro il Ferentino. Il carattere bizzoso e imprevedibile ha sempre contraddistinto le sue uscite pubbliche, anche quando era ancora in attività.

Del resto, in una sua delle sue frasi politicamente scorrette, spiega proprio come lui intende il mestiere di allenatore. Un consiglio? Da non prendere alla lettera...

"Per essere un buon tecnico, occorre essere anche un po' figli di migno..a. Bisogna prendere scelte immorali come tenere in panchina un giocatore simpatico e far giocare uno buono che ti sta sulle scatole. L'ideale sarebbe allenare la squadra di quelli messi fuori rosa".

pozzecco

  • shares
  • Mail