Atp Barcellona 2014: Fognini si ritira, Nadal agli ottavi, i risultati del 23 aprile

Fabio Fognini si è ritirato nel corso del match di secondo turno contro Santiago Giraldo. L'azzurro era sotto 6-0; 4-0 nel punteggio dopo 38 minuti. Netto il predominio del colombiano. Fognini ha totalizzato solo sette punti nei propri turni di battuta nei quali non è mai riuscito a mantenere il servizio. Motivo del forfait il riacutizzarsi di un problema muscolare alla gamba destra, cui non ha potuto porre rimedio nemmeno l'intervento del fisioterapista chiamato a metà prima set. La presenza di Fabio era in dubbio. Visto l'epilogo, forse, era meglio non giocare.

Debutto più faticoso del previsto per Nadal che impiega due ore per avere la meglio del connazionale Ramos 7-6; 6-4. Prestazione rivedibile per il campione uscente, costretto a recuperare un break di svantaggio nel primo set nel quale ha servito, invano, per chiudere il parziale sul 6-5. Nel tie break seguente, Rafa si è imposto facilmente 7-2. Chi si aspettava la resa di Ramos nella seconda frazione è rimasto deluso. Complice la poca reattività del numero uno del mondo, Ramos non ha avuto problemi a mantenersi in scia fino al 5-4 quando è arrivato il break a 0 che ha consegnato il match a Nadal. Prossimo avversario del maiorchino, Ivan Dodig.

Clamorosa eliminazione di David Ferrer. Il quattro volta finalista di Barcellona perde in due set (6-4; 6-2) con Gabashvili. La partita è girata sul 4-4 del primo set quando il valenciano non ha concretizzato due palle break per il possibile vantaggio. Costa cara l'occasione sprecata a David che, al cambio di campo, perde il servizio a 0. Il parziale va a a Gabashvili che, non abbassa la guardia, allunga 3-0 nel secondo set e controlla agevolmente la flebile reazione del padrone di casa che si congeda dal suo pubblico subendo un altro break sul 5-2. Gran bella vittoria per il russo che contenderà un posto nei quarti di finale alla sorpresa Inigo Cervantes (n°824 Atp).

Sconfitto anche Dolgopolov, eliminato da Montanes 7-6; 6-3. Partita non bella con l'ucraino incapace di impensierire il terraiolo iberico davvero a suo agio con i ritmi blandi. Primo set senza scossoni, vinto da Montanes 7-5 al tie break grazie al vantaggio iniziale di 4-0. Nel secondo, lo spagnolo ha sfruttato al meglio l'unica palla break a disposizione.
Prosegue il pessimo momento di Janowicz che si fa battere, in due set, dal rientrante Melzer alla seconda vittoria di fila dopo quella di ieri con Kukushkin.

Atp Barcellona 2014: risultati 23 aprile

Centrale

Almagro b. Klizan 7-5; 7-6(4)
Gabashvili b. Ferrer 6-4; 6-2
Nadal b. Ramos 7-6; 6-4
Verdasco b. De Schepper 6-4; 6-3
Cilic b. Kuznetsov 6-1; 7-6(2)

Campo 1

Montanes b. Dolgopolov 7-6; 6-3
Dodig b. Feliciano Lopez 6-1; 6-4
Giraldo b. Fognini 6-0; 4-0 ritiro
Melzer b- Janowicz 6-4; 7-6

Atp Barcellona 2014: tabellone e risultati aggiornati

Atp Barcellona 2014: programma 23 aprile

Entra nel vivo l'Atp 500 di Barcellona. Debuttano oggi, nei match di secondo turno, le prime tre teste di serie del tabellone, Nadal, Ferrer e Fognini. 9 le partite in programma oggi che potremo seguire su Supertennis, dove le dirette del torneo catalano si alterneranno con quelle del Wta di Stoccarda.

Si comincia alle 11, sul Centrale, con Almagro, finalista della scorsa edizione opposto a Martin Klizan, lo slovacco crollato alla 108° posizione del ranking Atp. Dovesse passare, per Nico si prospetta un derby iberico agli ottavi contro Fernando Verdasco impegnato, nel pomeriggio, con il francese Kenny De Scheeper, tennista più adatto alle superfici veloci. Dopo pranzo, esordio per i padroni di casa, Ferrer e Nadal, protagonisti di ben quattro finali a Barcellona, tutte vinte da Rafa. Per entrambi si prospetta un esordio agevole. Ferru è atteso da Gabashvili. Nadal dal connazionale Ramos. Ferrer già conosce il possibile avversario negli ottavi, il sorprendente Inigio Cervantes, n°824 e vincitore, ieri, su Tursunov. Rafa, invece, attende il vincitore di F.Lopez - Dodig.

Fognini gioca sul Campo 1. Santiago Giraldo è l'avversario dell'azzurro, reduce dalla polemica eliminazione con Tsonga al Masters di Montecarlo. Fabio conduce 3-1 nei precedenti, l'ultimo dei quali disputato nel 2013 a Acapulco e vinto in due set. Nonostante la differenza di classifica, Fognini farà bene a non sottovalutare il colombiano, il cui gioco ben si adatta sul rosso. Debutta anche Dolgopolov contro Montanes. Ad attendere l'ucraino al prossimo turno c'è già Gulbis. Interessante il match tra Melzer e Janowicz. L'austriaco, al rientro dopo l'infortunio alla spalla, può approfittare del momento tutt'altro che brillante del bombardiere polacco.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail