Wta Stoccarda 2014: vince Maria Sharapova, sconfitta la Ivanovic in finale

Per il terzo anno consecutivo, Maria Sharapova vince il Wta Premier di Stoccarda. Sconfitta in finale, in rimonta, 3-6; 6-4; 6-1 Ana Ivanovic.

Era cominciata benissimo la partita per la serba. Semplicemente perfetta la prima ora di gioco dell'ex numero uno del mondo cui riesce tutto con l'avversaria che tutto fa, tranne che giocare male. Nel primo set, la Ivanovic si porta sul 5-0 prima di subire il parziale rientro della russa che, si ribella al passivo troppo pesante e immeritato, recupera due break e va a servire per accorciare 5-4. La rimonta di Maria però non riesce e Ana ristabilisce le distanze, strappando per la quarta volta la battuta alla russa.

La Ivanovic continua a premere anche all'inizio della seconda frazione e la Sharapova può solo contenere. Sembra tutto fatto quando la serba si stacca 3-1 ma la partita, improvvisamente, cambia padrone. La Sharapova comincia a trovare con più facilità punti e vincenti e con due break consecutivi assesta il sorpasso. Dal 4-3 in suo favore Masha, di fatto, non concede più nulla alla serba. Perso il set 6-4, la Ivanovic crolla di schianto 6-1 nel terzo. Decisiva la supremazia della siberiana al servizio con soli tre punti lasciati in risposta.

Per la Sharapova è il 30° titolo in carriera che gli vale anche una fiammante Porsche 911. Chissà se la regalerà, di nuovo, al fidanzato Dimitrov. Domenica da ricordare anche per il bulgaro, vincitore dell'Atp 250 di Bucharest in finale contro il detentore del titolo, Lukas Rosol, sconfitto 7-6; 6-1

Atp Stoccarda 2014: la finale Sharapova - Ivanovic

Ultimo atto al Wta Premier di Stoccarda. Dalle 14 (diretta su Supertennis), Maria Sharapova e Ana Ivanovic si contenderanno il titolo del prestigioso torneo tedesco e, con esso, una fiammante Porsche 911.

Per la russa è la terza finale consecutiva a Stoccarda. Le altre due le ha vinte contro Azarenka e Li Na. Maria ci è arrivata in crescendo. All'esordio, ha rischiato l'eliminazione con la Safarova poi, pur con qualche incertezza, ha superato in due set Pavlyuchenkova e Radwanska. Ieri, contro la nostra Errani, è stato un monologo. Buon torneo anche per la Ivanovic. Lisicki, Georges, Kuznetsova e Jankovic non sono affatto avversarie facili da battere. Tra le quattro, spicca la prestazione di Ana nel derby serbo in semifinale, nel quale ha concesso un solo break all'avversaria.

Quella odierna è la decima sfida tra le due. La Sharapova conduce 7-2. Gli ultimi tre precedenti si sono disputati proprio sulla terra. Li ha vinti, tutti, Maria in due set, agli ottavi degli Internazionali d'Italia '12 e lo scorso anno in semifinnale Madrid e proprio a Stoccarda nei quarti. Questa però è un'altra Ivanovic. La serba dopo due stagioni anonime è tornata finalmente a vincere, nel 2014, sul cemento di Auckland e Monterrey.

Sharapova favorita ma pronostico incerto. Prevedo un epilogo in tre set. Molto dipenderà dalla tenuta al servizio di entrambe. Possibile infatti che la partita si giochi più in risposta che in battuta. Infine, una curiosità. In contemporanea alla finale di Stoccarda si gioca anche quella del Wta di Bucarest tra Dimitrov e Rosol. Per Maria la gioia può essere doppia ma attenzione ai guastafeste...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail