Nba Los Angeles Clippers, Donald Sterling bandito a vita [VIDEO]

Ecco le parole di Adam Silver, commissioner Nba, sul proprietario dei Los Angeles Clippers, Donald Sterling, accusato di razzismo, che è stato bandito a vita.

Donald Sterling, proprietario dei Los Angeles Clippers, è stato bandito a vita e dovrà pagare anche 2,5 milioni di dollari di multa. Durissima l'Nba dopo la telefonata - intercettata - tra Sterling e la fidanzata in cui l'anziano proprietario della franchigia Nba invitava la donna a non postare foto su Instragram insieme a neri (Magic Johnson nella fattispecie) e a non portare persone di colore a vedere le partite (Silver ha fatto sapere che Sterling ha ammesso che la voce della registrazione era proprio la sua).

Il commissioner Nba, Adam Silver, ha detto che farà il possibile perché Sterling venda anche la squadra. E ancora:

"Gli sponsor devono giudicarci per la risposta che stiamo dando".

Silver ha aggiunto:

"Magic Johnson sarebbe il benvenuto come proprietario. Credo che i giocatori saranno soddisfatti delle nostre decisioni. Il potere di rimuovere Sterling c'è, a patto di avere a favore il 75 per cento dei proprietari".

Al termine della conferenza stampa da parte di Adam Silver, è toccato all'Associazione giocatori far sentire la propria voce. Kevin Jonhson, consulente, ha detto:

"Questa decisione è più grande del basket. Questo è un momento chiave della nostra storia e lo sport sta giocando un ruolo importante. Oggi è un grande momento, lo sport aiuta il cambiamento della nostra società. Sono orgoglioso dei giocatori e di come hanno fatto sentire la loro voce. Forte, risoluta e professionale. Non ci sarà tolleranza per il razzismo, non importa quanto ricchi o potenti siano quelli che la pensano in quel modo. I giocatori mi hanno chiesto di far sentire la loro voce al commissioner Silver: volevano sedere al tavolo della decisione e volevano il massimo della pena possibile".

Steve Nash ha parlato a nome dei giocatori in attività:

"Dopo la rabbia iniziale, penso che oggi sia un momento di orgoglio per i giocatori e l'NBA tutta. Voglio ringraziare Adam Silver per la sua decisione, rapida e inequivocabile. Speriamo che questa sia un'opportunità per tutti per educare e cancellare il razzismo dalla nostra società".

Donald Sterling

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: