Beach volley, Grand Slam Shanghai: Daniele Lupo e Paolo Nicolai in semifinale

Gli azzurri hanno battuto i forti statunitensi Rosenthal-Dalhausser.

Daniele Lupo e Paolo Nicolai continuano a esaltare gli appassionati italiani di beach volley e dopo l'oro nell'Open di Fuzhou arrivano come minimo tra i primi quattro anche al Grand Slam di Shanghai. Gli azzurri si sono infatti qualificati per la semifinale che disputeranno domani mattina, alle ore 5 italiane, contro la coppia brasiliana Pedro-Emanuel. Il match si potrà vedere in diretta streaming sulla web tv ufficiale della Fivb, www.laola1.tv.

Lupo-Nicolai hanno superato la Pool G del tabellone principale vincendo tre partite su tre, la prima contro i norvegesi Horrem-Eithun per 2-1 (21-18, 14-21, 15-11), poi contro gli austriaci Huber-Seidl per 2-0 (21-11, 21-19) e infine con i cinesi c. Yang-Wu Jiaxin per 2-0 (21-19, 21-16). Hanno così acuto accesso direttamente al secondo turno a eliminazione diretta dove hanno fatto fuori i tedeschi Walkenhorst-Windscheif battendoli per 2-0 (28-26, 21-18) e infine hanno superato anche i quarti contro i fortissimi americani Rosenthal-Dalhausser, sui quali si sono imposti in rimonta al tie-break in poco più di tre quarti d'ora per 2-1 (15-21, 21-18, 15-11).

I fratelli Paolo e Matteo Ingrosso, invece, hanno cominciato il torneo dalle qualificazioni, che hanno superato battendo prima i francesi Salvetti-Daguerre per 2-0 (21-14, 21-14) vendicando la sconfitta di una settimana fa a Fuzhou, poi i canadesi Redmann-Hatch per 2-0 (21-13, 21-19). Nel tabellone principale i gemelli salentini sono capitati nella Pool F dove hanno rimediato tre sconfitte su tre, prima con i brasiliani Alison Bruno 0-2(19-21, 17-21), poi con i tedeschi Erdmann-Matysik 0-2 (17-21, 14-21) e infine con gli olandesi Stiekema-Varenhorst per 0-2 (17-21, 23-25).

Andrea Tomatis e Alex Ranghieri non hanno superato la Pool A perdendo tre volte, contro i polacchi Kadziola-Szalankiewicz per 1-2 (16-21, 21-14, 11-15), contro gli americani Rosenthal-Dalhausser per 0-2 (22-24, 11-21) e poi contro gli atleti del Qatar De J. Santos-Santos Pereira per 1-2 (21-14, 17-21, 7-15).

Per quanto riguarda il torneo femminile, Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth si sono classificate al 17° posto dopo aver superato la Pool C vincendo contro le australiane Bawden-Clancy per 2-1 (21-16, 19-21, 20-18) e contro le ceche Bonnerova-Hermannova per 2-1 (21-15, 21-23, 15-9), ma perdendo contro la mitica coppia americana Walsh-Ross per 0-2 (13-21, 14-21). Infine hanno perso al primo turno a eliminazione diretta contro le olandesi Meppelink-Van Iersel per 1-2 (21-16, 21-23, 8-15).

L'altra coppia femminile, quella composta da Laura Giombini e Daniela Gioria, è partita dalle qualificazioni vincendo contro le cinesi Wang X.X.-Tang N-Y. per 2-0 (21-9, 21-8) e poi contro le svizzere Goricanec-Hüberli al tie-break 2-1 (23-21, 17-21, 15-12), poi nella Pool F hanno perso contro le brasiliane Agatha-Seixas per 0-2 (15-21, 18-21), ma hanno vinto sia contro le spagnole Liliana-Baquerizo per 2-0 (21-17, 21-14), sia contro le canadesi Broder-Valjas per 2-0 (21-13, 21-17). Infine sono state battute al primo turno a eliminazione diretta dalle ceche Kolocova-Slukova per 0-2 (15-21, 13-21). Anche Giombini-Gioria dunque hanno chiuso al 17° posto.

Daniele Lupo e Paolo Nicolai a Shanghai

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail