Sara Errani in finale: un'italiana 29 anni dopo, anzi 64

Impresa dell'azzurra, che va a raggiungere due colleghe: una arrivò in finale nel '50, l'altra nell'85 (ma a Taranto).

Sara Errani ce l'ha fatta.

Erano 64 anni che un'italiana non andava in finale agli Internazionali di Tennis di Roma. Spulciando gli annali, infatti, l'ultima a riuscirci era stata Annelies Ullstein Bossi Bellani . Tedesca, nata a Dresda, la Ullstein aveva sposato il tennista milanese Renato Bossi (scomparso a causa di un incidente aereo nel 1947) e poi il telecronista Giorgio Bellani.

Naturalizzata italiana, la Ullstein vinse per i nostri colori gli Internazionali d'Italia 1950 dopo essere stata semifinalista agli Internazionali di Francia 1949. Prima di Francesca Schiavone, era stata una delle tre sole tenniste azzurre ad aver raggiunto una semifinale in un torneo del Grande Slam (prima di lei, Maud Rosenbaum e dopo Silvia Lazzarino)

Per due volte era stata nella top 10 della classifica femminile: al numero 8 nel 1949, al numero 9 nel 1950.

Qualcuno ricorderà anche una "certa" Raffaella Reggi.

E' vero: l'azzurra, nel 1985 arrivò in finale e vinse anch'essa gli Internazionali d'Italia (aggiudicandosi addirittura sia il singolare sia il doppio). Ma si trattava di un'edizione minore del torneo, disputata in un periodo di crisi economica e addirittura non disputata a Roma ma a Taranto.

I due precedenti, in ogni caso, sono confortanti. E se non c'è due senza tre, non si può che fare un enorme in bocca al lupo a Sara Errani per la finale di domani.

Italiana finalista Internazionali d'Italia

  • shares
  • Mail