Kayak - A quasi 100 km/h giù dalle dighe

Ne ha parlato anche Repubblica, ma forse senza avere idea di cosa si tratta. Li chiamamno Kamikaze kayakers e in effetti sono discretamente fuori di testa, ma a guardare bene la cosa è molto meno eclatante di quanto sembra.

Innanzitutto spieghiamo che questo particolare corso d'acqua artificiale chiamata tecnicamente spillway è un canale di alleggerimento per bacini artificiali. La portata d'acqua è minima e scivola dolcemente su un pendio, giusto un pelo d'acqua su una lastra di cemento liscio. In pratica un lungo scivolo alimentato direttamente da un lago artificiale. In rete si trovano molti esempio di malati di adrenalina che provano a scivolarvi, anche con un kayak che li accellera fino a 45 miglia allora (così dichiarano). Premesso che sono pratiche da non imitare, la mia impressione è che per un kayaker esperto è questo tipo di discesa non è particolarmente complessa. Che ne pensate?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: