Roland Garros 2014: Sara Errani in campo a Parigi, si ritira la Azarenka

L'avevamo lasciata in lacrime, domenica scorsa, al Foro Italico. Prima l'infortunio contro Serena Williams nella finale di singolare, poi, il ritiro da quella del doppio. Doveva (o poteva) essere una giornata memorabile per Sara Errani e, invece, si è trasformata nella più cocente delle delusioni anche se non per suoi demeriti.

Quando Sara ha alzato bandiera bianca nel doppio a metà primo set, il pensiero è andato inevitabilmente a un possibile forfait al Roland Garros, al via a Parigi, la prossima settimana. Fortunatamente però l'infortunio alla coscia non sembra essere così grave da compromettere la partecipazione della tennista romagnola al secondo Slam della stagione, il suo torneo preferito, dove vanta una finale e una semifinale raggiunte negli ultimi due anni.

A confermare il tutto è stata la stessa Errani, intervenuta telefonicamente ieri sera, a Focus, talk show di approfondimento tennistico in onda su Supertennis

A inizio settimana non mi aspettavo di arrivare in finale sia in singolare che in doppio. Domenica però è stato un giorno triste. Ora andrò a Valencia. Riposerò due giorni e tra mercoledì e giovedì raggiungerò Parigi. Spero di essere al 100% per il Roland Garros

Queste le dichiarazioni piuttosto confortanti dell'azzurra che soffre di una distrazione di 2° grado al tendine estensore della coscia sinistra. Evidentemente una settimana è più che sufficiente per recuperare. Ancora out, invece, Vika Azarenka. L'ex numero uno Wta non riesce a guarire dall'infortunio al piede che le ha fatto saltare, di fatto, l'intera stagione se si escludono gli Australian Open e Indian Wellas. Intervistata dall'Equique, la bielorussa ha spiegato che la situazione è in miglioramento anche se non è possibile stabilire una data certa per il rientro. In dubbio la sua presenza a Wimbledon.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail