Volley, Piacenza: la squadra femminile resta in gioco, quella maschile forse…

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza conferma l'iscrizione a campionato e Champions League, anche il Copra Elior si iscrive, ma non commenta.

Nella Piacenza del volley continua a regate il caos. Dopo l'annuncio del ritiro delle squadre sia maschile, da parte di Guido Molinaroli del Copra Elior, sia femminile, da parte della famiglia Cerchiello e di Giovanni Rebecchi della Rebecchi Nordmeccanica, ecco che entrambe invece si sono iscritte ai rispettivi campionati e alla Champions League.

La Rebecchi Nordmeccanica ha anche diramato un comunicato stampa per annunciare che la squadra continuerà a giocare perché i dirigenti hanno deciso di rispondere positivamente "agli appelli dei tifosi, degli sponsor, delle Istituzioni locami e nazionali compra la Federazione e la Lega Volley con il suo presidente Mauro Fabris", inoltre pare che un ruolo fondamentale nella decisione lo abbia avuto un uomo politico piuttosto importante, perché nella nota si legge"

"In particolare la Società è rimasta positivamente colpita dalle manifestazioni di stima dell'on. Pierluigi Bersani che ci ha spinto a continuare nella nostra attività sportiva a favore della città di Piacenza"

Il problema è però che nel frattempo la squadra ha perso i pezzi, perché alcune giocatrici, spaventate dall'annuncio shock dei giorni scorsi accompagnato dalla sicurezza della famiglia Cerciello nel non tornare sui propri passi, avevano già trovato altre squadre. Basti pensare alla palleggiatrice Francesca Ferretti che migra a Baku o al libero Stefania Sansonna che torna a Novara, mentre Lucia Bosetti si sapeva già che sarebbe andata via così come il coach Gianni Caprara, con destinazioni estere.

Adesso Piacenza se davvero vuole cominciare da dove aveva finito, cioè dalla promessa di essere competitiva al massimo anche in Champions League, dovrà fare i salti mortali sul mercato, partendo quasi da zero: nuovo allenatore e nuova spina dorsale per la squadra.

Stesso discorso più o meno per il Copra Elior, che pure si è iscritto alle competizioni, ma che non ha ufficialmente confermato nulla e pare che stia cercando delle soluzioni alternative come per esempio giocare le partite della Champions League e i playoff scudetto in un palazzetto più grande del PalaBanca. In ogni caso la società tace e nel frattempo si è privata di alcuni giocatori fondamentali come il palleggiatore Luciano De Cecco e l'opposto Luca Vettori che sono andati a rafforzare due dirette concorrenti come la Sir Safety Perugia e Casa Modena, che anzi ora sulla carta sono molto più forti dei lupi biancorossi.

PalaBanca Piacenza

Foto © Lega Volley

  • shares
  • Mail