Giro d'Italia 2014 | 14a tappa Agliè-Oropa: ha vinto Enrico Battaglin!!! (VIDEO)

Live Agliè - Oropa, quattordicesima tappa del Giro d'Italia 2014.

La prima tappa di alta montagna ci regala la vittoria di Enrico Battaglin ed è la seconda consecutiva della sua squadra, la Bardiani CSF, dopo il trionfo di ieri di Marco Canola. Sul traguardo di Oropa che ci ricorda la storica vittoria di Marco Pantani del 1999, è ancora una volta un italiano a tagliare il traguardo a braccia alzate. Destano preoccupazione le condizioni di un volontario della protezione civile investito da una moto della Rai durante la tappa (Video).

Enrico Battaglin ha vinto a Oropa

Ecco l'ordine d'arrivo:
Ordine d'arrivo Aglie-Oropa

Per quanto riguarda la classifica generale, oggi Rigoberto Uran ha perso secondi preziosi rispetto a tutti gli altri diretti inseguitori e soprattutto ha dato l'impressione di non avere il cambio di ritmo di Domenico Pozzovivo soprattutto, il più pieno di iniziativa. Nairo Quintana gli si è attaccato alla ruota, ma non gli ha mai dato neanche un cambio, collaborazione zero.

Classifica generale

A questi link trovate le classifiche

Giro d'Italia 2014 - Classifica Generale: la Maglia Rosa
Giro d'Italia 2014 - Classifica Scalatori: la Maglia Azzurra
Giro d'Italia 2014 - Classifica a punti: la Maglia Rossa
Giro d'Italia 2014 - Classifica Giovani: la Maglia Bianca

17:07 - Arrivano tutti gli altri alla spicciolata, Pozzovivo e Quintana hanno sicuramente recuperato tempo rispetto a Rigoberto Uran, anche Cadel Evans è arrivato prima della Maglia Rosa.

17:04 - Strepitoso Enrico Battaglin!!! Ha vinto lui con una rimonta eccezionale!!! Ancora un uomo della Bardiani CSF che, lo ricordiamo, è una delle squadre italiane invitate da RCS a partecipare al Giro.

Battaglin

17:03 - Battaglin è rientrato sugli altri tre.

Cataldo

17:02 - Polanc e Timmer hanno raggiunto in testa Cataldo e Pantano, saranno loro a giocarsi la vittoria di tappa. In rimonta dietro c'è anche Battaglin.

17:01 - Kelderman sta per raggiungere Quintana e Pozzovivo.

17:00 - Scatto di Cataldo in testa, Pantano riesce a restargli a ruota, Timmer no.

Cataldo e Pantano

16:59 - Pantano e Timmer sembrano in difficoltà dietro Cataldo. I tre sono inseguiti da Hesjedal e Rolland.

16:58 - In difficoltà la Maglia Rosa Rigoberto Uran che non è riuscito a restare con Pozzovivo e Quintana. Intanto Cataldo e Pantano hanno raggiunto Timmer.

15:56 - Solo Quintana e Izaguirrre sono a ruota di Pozzovivo.

Pozzovivo

16:56 - Attacco di Pozzovivo. Gli rispondono Majka, Uran e Quintana.

16:54 - La situazione è la seguente: Albert Timmer ha 36" di vantaggio sul primo gruppo di inseguitori formato da Pantaono e Cataldo che a loro volta hanno qualche metro di distacco rispetto a Roche, Wellens, Cattaneo e Santaromita, poi, a 3' 31" da Timmer ci sono Hesjedal, Rolland, Izaguirre e Zoidl e a 4' 15" da Timmer c'è il gruppo della Maglia Rosa.

16:53 - Pantano e Cataldo hanno una decina di metri di vantaggio su Roche, Wellens, Cattaneo e Santaromita.

16:51 - A 3' 50" di ritardo ci sono Hesjedal, Rolland, Izaguirre e Zoidl.

16:50 - Cattaneo, Cataldo e Pantano si sono staccati dagli altri del gruppetto e sono loro ora i più diretti inseguitori di Timmer.

16:47 - Timmer ha 47" di vantaggio sugli inseguitori Cataldo, Cattaneo, Wellens, Pantano, Santaromita, Roche.

16:46 - Intanto, grazie all'accelerazione di Arredondo della Trek in testa al plotone, c'è stata una grande selezione nel gruppo della Maglia Rosa.

16:42 - Timmer ha staccato Quinziato sulla salita perché il corridore della BMC si è dovuto fermare per cambiare una ruota.

16:36 - Timmer e Quinziato stanno per cominciare la salita verso il Santuario di Oropa.

16:34 - Il gruppo Maglia Rosa è ora guidato dalla Cannondale.

16:31 - Abbiamo dunque Timmer e Quinziato al comando con 5' 40" di vantaggio sul gruppo della Maglia Rosa che ha intanto assorbito alcuni degli ex fuggitivi della prima ora.

16:29 - L'incidente era della moto 1 di ripresa della Rai con uno degli addetti alla sicurezza, ma stanno tutti bene.

16:27 - Intanto c'è stato un incidente lungo il percorso, ma non si capisce ancora bene chi è stato coinvolto.

Schermata 2014-05-24 alle 16.28.58

16:25 - Quinziato è stato raggiunto da Timmer, ci sono solo loro due in testa ora. Il gruppo di Rolland è a 4' 40".

16:24 - In primissima posizione in questo momento c'è Manuel Quinziato.

16:21 - A 23 km dala fine il vantaggio dei fuggitivi è di 4' 25" sul primo gruppo di inseguitori e di 5' 08" sul secondo (con Pirazzi, Rabottini). Tra i battistrada ci sono ancora molti di quelli che hanno iniziato la fuga, altri, invece, sono scivolati nel gruppo inseguitore.

16:18 - Paolo Longo Borghini della Cannondale è uno dei primi a essersi staccato dalla fuga, rimasto indietro ha aspettato il gruppo Maglia Rosa per aiutare Ivan Basso, ma dopo un po' ha forato.

16:15 - Lungo la discesa ovviamente tutti i gruppi sono allungatissimi, intanto Rubiano Chavez del Team Colombia è caduto.

Caduta Rubiano Chavez

16:15 - Quando finirà la lunga discesa si ricomincerà a salire verso il Santuario di Oropa.

16:11 - Haas sta cercando di raggiungere il gruppetto del suo compagno di squadra Ryder Hesjedal.

16:07 - Il gruppo di Rolland e Hesjedal è arrivato al gpm cono oltre 4' di ritardo da Roche, il secondo gruppetto, con Haas e Rabottini, ha una quarantina di secondi di ritardo da Rolland.

16:05 - Roche ha transitato per primo sul gpm di Bielmonte con 10" di vantaggio su Wellens e Monsalve.

16:02 - Roche va tutto solo verso il gpm di Bielmonte.

Nicholas Roche

15:58 - Roche si stacca dagli altri fuggitivi e guadagna una quindicina di secondi.

15:55 - Il primo gruppetto di inseguitori è ora composto da Rolland e Thurau della Europcar, Hesjedal della Garmin Sharp, Zoidl della Trek e Izaguirre della Movistar.

15:53 - Il vantaggio dei 21 battistrada sui primi inseguitori (gruppetto Rolland) è di 5' 12", sul gruppetto Haas di 5' 45".

15:49 - Hesjedal e Haas però vengono subito raggiunti da Stefano Pirazzi della Bardiani e Izagirre Insausti della Movistar.

15:47 - Anche Ryder Hesjedal e il compagno della Garmin Sharp Nathan Haas si sono staccati dal gruppo.

Inseguitori

15:47 - Frapporti e Hondo sono tornati tra i fuggitivi che ora hanno un distacco di 6' 33" sui tre inseguitori Rolland, Thurau, Zoidl.

15:46 - Anche la Movistar ha tentato un attacco con un suo uomo, poi subito rientrato in gruppo, mentre Riccardo Zoidl della Trek ha raggiunto Thurau e Rolland.

15:45 - Bjorn Thurau e Pierre Rolland della Europcar si staccano dal gruppo.

15:42 - Frapporti e Hondo hanno di nuovo perso contatto dagli altri 19 fuggitivi sulla salita di Bielmonte.

15:36 - A 51 km dal traguardo il distacco è di 8' 48". L'impressione è che finché in testa al gruppo ci sarà l'Omega Pharma - Quick Step della Maglia Rosa non ci sarà molto impegno per riprendere la fuga.
Intanto i tifosi hanno accolto i ciclisti con una coreografia fatta con i fumogeni che probabilmente non è stata molto apprezzata dagli atleti.

15:33 - Si fa vedere anche la Cannondale in testa al gruppo finora guidato soprattutto dall'Omega Pharma - Quick Step.

15:29 - Ora il distacco è di 7' netti.

15:27 - Ora la strada tornerà a salire verso il gpm di Bielmonte che è di seconda categoria.

15:20 - Il distacco tra la fine del gpm e la fine della discesa è rimasto più o meno invariato, sempre intorno ai 7' 20".

15:18 - Continua a esserci accordo tra i 21 uomini al comando della corsa.

15:10 - Il distacco a 61 km dall'arrivo è di 7' 26".

15:01 - Anche sul secondo gpm il primo a transitare è Tim Wellens della Lotto Belisol, che ora è secondo nella classifica della Maglia Azzurra con 48 punti dietro Julian Arredondo che ne ha 75. Dietro di lui sull'Alpe Noveis sono arrivati Monsalve e Longo Borghini.

Gpm Alpe Noveis

14:59 - I fuggitivi hanno appena superato il cartello dei -500 m al gpm, il loro vantaggio è di 7' 48".

14:53 - Ultimissimi chilometri della salita per i battistrada.

Sull'Alpe Noveis

14:48 - Frapporti, che ha guidato il gruppo di testa su gran parte della salita, è rimasto indietro di una ventina di metri, ma è poi riuscito a riavvicinarsi agli altri battistrada quando la salita si è addolcita un po'. È rimasto invece indietro Danilo Hondo della Trek.

14:56 - Intanto si ritira anche Pieter Weening dell'Orica GreenEdge, vincitore della nona tappa. La squadra australiana ora ha solo quattro ciclisti in gara, hanno avuto problemi di gastroenterite in questi giorni, oltre alle cadute che hanno fatto fuori i giovani Michael Matthews e Luke Durbridge.

14:45 - Qualche difficoltà per il gruppo della Maglia Rosa a causa di un restringimento della strada.

Gruppo

14:43 - In testa al gruppo c'è Alessandro Petacchi a dettare l'andatura. Questa fase della sua carriera è davvero molto diversa dalla prima, quando in tappe di questo tipo restava dietro con i velocisti.

14:39 - Kanstantsin Siutsou, uno dei capitani del Team Sky a questo Giro d'Italia, si è dovuto ritirare dopo la caduta avvenuta oggi nel plotone principale.

14:36 - Ecco come Crevacuore, ai piedi dell'Alpe Noveis, accoglie il Giro.

Crevacuore

14:32 - La velocità media della corsa nella seconda ora è stata di 43 km/h.

14:31 - I battistrada stanno cominciando la scalata dell'Alpe Noveis, gpm di prima categoria. Vediamo se e quanto scende il distacco.

14:26 - A 79 km dal termine il distacco tra i fuggitivi e il gruppo della Maglia Rosa è sceso a 9' 41". La Movistar, che non ha uomini in fuga, è compatta in testa al plotone.

Movistar

14:19 - I corridori sono appena entrati a Sostegno, tra poco ci sarà il secondo gpm di giornata, quello sull'Alpe Noveis.

14:16 - In testa al gruppo ci sono gli uomini dell'Omega Pharma - Quick Step, la squadra di Rigoberto Uran.

Omega Pharma

14:15 - A 85,6 km dall'arrivo il ritardo del gruppo della Maglia Rosa è salito a 10' 8".

14:05 - Tra i fuggitivi c'è accordo e procedono in doppia fila per andare più veloci.

Fuggitivi

14:03 - A 94 km dalla fine i 21 in testa alla corsa vanno a tutta e hanno fatto rapidamente salire il distacco a 8' 40".

Agliè-Oropa del 24 maggio 2014

14:00 - Aumenta rapidamente il vantaggio dei 21 battistrada, ora è segnalato a 8' 10".

13:58 - Siamo a 98 km dalla fine.

13:56 - Yukiya Arashiro della Europcar e Jussi Veikkanen della FDJ sembrano coloro che hanno avuto la peggio nella caduta di pochi minuti fa. Anche Rigoberto Uran, la Maglia Rosa, è stato costretto a rallentare.

13:54 - Intanto nel plotone principale c'è stata una brutta caduta.

13:53 - Al traguardo volante di Cossato è Paolo Longo Borghini a transitare prima degli altri battistrada. Secondo Battaglin, terzo Frapporti.

13:20 - Sulla discesa dal gpm il vantaggio dei 21 fuggitivi è di 4' 14". Ripetiamo i nomi dei battistrada:


    Valerio Agnoli (Astana)
    Axel Domont (Ag2r la Mondiale)
    Marco Frapporti ed Emanuele Sella (Androni Venezuela)
    Enrico Battaglin (Bardiani CSF)
    Martijn Keizer (Belkin)
    Manuel Quinziato (BMC)
    Paolo Longo Borghini (Cannondale)
    Jarlinson Pantano (Colombia)
    Mattia Cattaneo e Jan Polanc (Lampre Merida)
    Tim Wellens (Lotto Belisol)
    Julien Vermote (Omega Quick Step)
    Ivan Santaromita (Orica GreenEdge)
    Albert Timmer (Giant Shimano)
    Perrig Quemeneur (Europcar)
    Dario Cataldo ed Edvald Boasson Hagen (Sky)
    Nicholas Roche (Saxo Tinkoff)
    Danilo Hondo (Trek)
    Yonathan Monsalve (Neri Sottoli)

13:18 - Tim Wellens ha transitato per primo sul primo gran premio della montagna di giornata a La Serra davanti a Hondo, Monsalve e Frapporti.

13:12 - Dopo 29 km il vantaggio dei fuggitivi è di 3' 43". Come è evidente la maggior parte delle squadre ha voluto inserire almeno uno dei suoi uomini nella fuga.

13:12 - Tra i fuggitivi ci sono anche Emanuele Sella dell'Androni, Martijn Keizer della Belkin, Manuel Quinziato della BMC, Jarlinson Pantano del Team Colombia, Mattia Cattaneo e Jan Polanc della Lampre-Merida, Julien Vermote dell'Omega Pharma - Quick Step, Ivan Santaromita dell'Orica GreenEdge, Tim Wellens della Lotto Belisol, Edvald Boasson Hagen del Team Sky, Nicholas Roche della Tinkoff-Saxo e Danilo Hondo della Trek.

13:01 - Dopo 22 km il distacco dei fuggitivi è di 1' 37".

12:58 - Si sono aggiunti altri uomini ai nove della fuga iniziale.

12:56 - È già partita una fuga al km 2 composta da Axel Domont dell'Ag2r La Mondiale, Valerio Agnoli dell'Astana, Marco Frapporti dell'Androni, Enrico Battaglin della Bardiani, Jonathan Alejandro Monsalve della Neri Sottoli, Perrig Quemeneur della Europcar e Dario Cataldo del Team Sky che al km 4 sono stati raggiunti da Paolo Longo Borghini della Cannondale e Albert Timmer della Giant Shimano.

12:51 - Al traguardo a Oropa sembrano esserci dei brutti nuvoloni, eppure le previsioni parlavano di sole su tutto il percorso. Vedremo se andranno via fino all'arrivo, previsto intorno alle 17:30.


12:25 - La quattordicesima tappa del Giro d'Italia 2014 è appena partita da Agliè!


Giro d'Italia 2014: tappa Agliè-Oropa in diretta


Con la tappa di oggi, da Agliè a Oropa, che seguiremo in diretta qui su questa pagina di Outdoorblog.it dall'inizio alla fine, il Giro d'Italia 2014 entra nel vivo. La quattordicesima frazione, infatti, è anche la prima con arrivo in alta montagna e il traguardo è posto al Santuario di Oropa, patrimonio dell'Unesco, dove il 30 maggio 1999 trionfò Marco Pantani in Maglia Rosa dopo essere rimasto indietro a 10 km dalla fine a causa di un salto di catena. Aiutato dalla squadra il Pirata riuscì a riacciuffare il gruppo di fuggitivi e poi a superare tutti vincendo per distacco come potete vedere nel video qui in alto.

La tappa odierna parte alle 12:30 ed è piuttosto breve, di 164 km, ma ha quattro gran premi della montagna. Il primo, di terza categoria, si trova a pochi chilometri dal via, al km 30,5, a La Serra, 6,3 km di salita con una pendenza media del 5,2% e massima del 7%. Più arduo il gpm successivo che si trova al km 95, l'Alpe Noveis, di prima categoria, lungo 9 km con una pendenza media del 7,9% e picchi del 16%. La discesa è piuttosto tecnica, dopo di che si ritorna a salire verso il terzo gpm, di seconda categoria, a Bielmonte. Si scollina al km 122,4 dopo una salita di 18,4 km con una pendenza media del 5,6% e massima del 13%. Anche in questo caso la differenza si può fare, oltre che in salita, anche in discesa. L'ultimo gpm, di prima categoria, è ovviamente l'arrivo a Oropa dopo una salita di 11,8 km con una pendenza media del 6,2% e massima del 13%. La parte più dura dell'ultimo gpm è dal paese di Favaro in poi.

Dal punto di vista meteorologico per la tappa di oggi è atteso il sole su tutto il percorso, la temperatura sarà intorno ai 16° e l'umidità di circa il 61%, dunque non dovrebbero esserci problemi almeno da questo punto di vista.
Non è una tappa prevedibile, perché molto dipenderà dalle strategie delle squadre degli uomini di classifica che dovrebbero essere protagonisti assoluti della frazione anche se probabilmente i distacchi non dovrebbero subire almeno oggi evidenti scossoni.

Forse vedremo finalmente se Nairo Quintana, capitano della Movistar, è davvero in lotta per questo Giro, mentre il suo connazionale in Maglia Rosa Rigoberto Uran dell'Omega Pharma - Quick Step potrebbe difendersi attaccando e andando alla ricerca della seconda vittoria di tappa dopo il trionfo nella cronometro dei vini da Barbaresco a Barolo che gli ha consentito di balzare in testa.
Occhi puntati sicuramente anche sul secondo in classifica, Cadel Evans della BMC, che, soprattutto in discesa, potrebbe fare la differenza grazie alle sue ottime doti da biker e può contare sull'aiuto di Samuel Sanchez e Steve Morabito, ma anche Domenico Pozzovivo dell'Ag2r La Mondiale potrà tentare di arrivare al traguardo a braccia alzate così come tutti gli altri corridori ben messi in classifica generale, dalla Maglia Bianca Rafal Majka della Tinkoff - Saxo al suo concorrente Wilko Kelderman della Belkin.

In lizza per il successo in questa frazione ci sono anche tutti gli altri abili scalatori, da Fabio Aru dell'Astana a Moreno Moser e Ivan Basso della Cannodale (forse la squadra più delusa di questo Giro), poi ancora la Maglia Azzurra Julian Arredondo e il suo compagno Robert Kiserlovski della Trek, Pierre Rolland della Europcar, Franco Pellizotti dell'Androni, Maxime Monfort della Lotto - Belisol, Alexandre Geniez della FDJ, Matteo Rabottini della Neri Yellow Fluo, Ryder Hesjedal della Garmin-Sharp, Kanstantsin Siutsou del Team Sky, Damiano Cunego della Lampre - Merida.

Giro d'Italia 2014 | Planimetria Agliè-Oropa


Planimetria Agliè-Oropa 14 tappa Giro d'Italia 2014

Questo è il particolare della planimetria degli ultimi tre gran premi della montagna.
Planimetria Gpm 14a tappa Giro d'Italia 2014

E questa la planimetria dell'arrivo a Oropa

Planimetria arrivo Santuario di Oropa

Bianco

Giro d'Italia 2014 | Altimetria Gpm e arrivo a Oropa


Altimetria 14a tappa Giro d'Italia Agliè-Oropa

In alto l'altimetria di tutta la tappa, qui di seguito l'altimetria del secondo e terzo gpm
Gpm Alpe Noveis e Bielmonte

infine ecco l'altimetria dell'ultimo gpm, ossia l'arrivo a Oropa
Gpm arrivo Oropa - Giro d'Italia 2014

  • shares
  • Mail