Roland Garros 2014: Federer "Mi sento in gran forma", Nadal "Giocherò senza ansie"

E' il giorno delle conferenze stampa per i protagonisti del Roland Garros, al via domani a Parigi. Stamane hanno parlato Federer e Nadal.

Roger esordirà contro lo slovacco Lacko.E' arrivato a Parigi lunedì scorso, un tempo sufficiente per riprendere confidenza con la terra parigina dove deve difendere - e possibilmente migliorare - i quarti di finale del 2013, il secondo miglior risultato della passata stagione negli Slam oltre alla semifinale degli Australian Open. Federer è molto fiducioso. Difficile ripetere l'exploit del 2009 ma l'elvetico sa che può giocarsi le sue chance al cospetto di una concorrenza agguerrita e alquanto competitiva

Non ho giocato molto sulla terra. Non sono preoccupato. Anzi mi sento in grande forma. Dopo l'eliminazione a Roma ho avuto più tempo per allenarmi e questo mi ha permesso di svolgere un richiamo fisico. Nei tornei Slam, le sorprese sono sempre possibili. Lo ha dimostrato Wawrinka agli Australian Open. Ci sono tantissimi buoni giocatori e credo che vedremo i migliori alla fine del torneo

Roland Garros 2014: il tabellone maschile

Nadal insegue il nono trionfo al Roland Garros, il quinto consecutivo. Numeri leggendari e ineguagliabili. Rispetto agli anni scorso, Rafa si presenta nel suo torneo preferito con risultati piuttosto altalenanti sulla terra. A Montecarlo e Barcellona è stato eliminato nei quarti da Ferrer e Almagro (presenti nello stessa parte di tabellone). A Madrid ha vinto grazie al ritiro di Nishikori che l'ha dominato per un'oretta in finale. A Roma. domenica scorsa, altra sconfitta con Djokovic. Risultati a parte, difficile non considerare Nadal il favorito d'obbligo dello Slam parigino. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni

Ovviamente sono rimasto deluso per i risultati di Montecarlo e Barcellona. Da Madrid però sono in crescita e a Roma ho giocato partite lunghe, il che può aiutarti mentalmente e fisicamente. E' sempre bello tornare qui a Parigi, un posto che mi ha dato così tanti successi nella mia carriera. Voglio ritrovare qui il mio tennis e giocare senza quell'ansia che mi ha accompagnato nei precedenti tornei (..) Durante gli allenamenti ho notato che sullo Chatrier ci sono sassolini che creano problemi nei movimenti. Spero che la situazione migliori nei prossimi giorni


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail