Basket NBA: Derek Fisher tra New York e Los Angeles Lakers

San Antonio Spurs v Oklahoma City Thunder - Game Three

Aspettando l’inizio della finale NBA, con gara 1 in programma nella notte tra giovedì e venerdì, negli Stati Uniti si parla molto di mercato, anche se per il momento non tanto dei giocatori, ma delle panchine. Il nome sulle prime pagine è quello di Derek Fisher: il ‘Venerabile maestro’ ha chiuso la sua stagione, dopo l’eliminazione di Oklahoma City, e quasi certamente anche la carriera. Ora si appresta ad un futuro da tecnico e ci sono già due big accostate al suo nome: New York Knicks e Los Angeles Lakers.

Entrambe le squadre sono reduci da un’annata più disastrosa che deludente e sono a caccia dell’allenatore, dopo gli addii rispettivi di Woodson e D’Antoni. La squadra della Grande Mela, con Phil Jackson al timone, appare al momento la favorita e già in settimana è atteso il colloquio con Fisher. Tra l’altro, il ‘maestro Zen’ ha ricevuto proprio ieri una multa di 25.000 dollari da parte dell’NBA per aver inserito il nome del suo ex giocatore tra i candidati alla panchina, mentre era ancora impegnato nei playoff con i Thunder.

Anche i gialloviola, con cui Fisher ha giocato per ben 12 stagioni, hanno in programma un incontro per verificare la sua disponibilità a guidare in panchina la franchigia. Il diretto interessato per il momento non vuole prendere decisioni affrettate, soprattutto con la delusione per l’eliminazione dai playoff ancora molto fresca: “Ora sono ancora frustrato per il risultato sul campo e non ho nemmeno avuto l’occasione di parlarne con mia moglie - ha spiegato nei giorni scorsi - Ci penserò con calma e cercherò di prendere la miglior decisione possibile”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail