NBA finale 2014: LeBron James recupera, è pronto per gara 2

Non che ci fossero grandissimi dubbi, ma quei pochi sono stati dissipati nelle ultime ore: LeBron James sarà regolarmente in campo domenica all’AT&T Center per la seconda sfida della finale NBA. La stella dei Miami Heat ha recuperato dai crampi, che l’avevano costretto a saltare gli ultimi quattro decisivi minuti della gara d’apertura, ed è pronto per cercare di guidare la formazione della Florida al pareggio nella serie con i San Antonio Spurs. E’ stato lo stesso ‘Prescelto’ a rassicurare tutti, nel corso della conferenza stampa: “Sarò al 100%”.

Il caldo e la rottura dell’impianto dell’aria condizionata sono stati i temi principali delle ultime ore, ma dai gestori del palazzo è arrivata la conferma della riparazione all’impianto e, dunque, la temperatura tornerà su livelli normali per gara 2. Non è stato un caso il parziale preso da Miami, appena LBJ ha lasciato sofferente il campo, anche se Erik Spoelstra si aspettava una risposta migliore dal resto della squadra: “Non ci sono scuse per la sconfitta - ha detto - E’ stata una situazione sfortunata per entrambe le formazioni”.

Il n° 6 di Miami è ancora arrabbiato per aver ‘abbandonato’ la squadra nel momento clou: “Ero deluso da me stesso - le sue parole in conferenza stampa - Ho fatto tutto per prepararmi a questa partita e per questo momento, il mio corpo ha fallito... e non ho potuto aiutare i miei compagni a superare l’ostacolo”. Ed il LeBron arrabbiato potrà essere un fattore ancora più importante in gara 2: vorrà sicuramente riscattarsi e, come spesso fanno i grandi campioni, la risposta sul campo potrebbe essere devastante. Gli Spurs sono avvisati.

BASKET-BKN-BKO-NBA FINALS-MEDIA AVAILABILITY-DWYANE WADE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail