Europei di scherma 2014, spada: Bianca Del Carretto oro, Paolo Pizzo argento

Due bronzi arrivano dagli atleti paralimpici Loredana Trigilia (sciabola femminile, categoria A) e William Russo (spada maschile, categoria C).

Nei primi due giorni degli Europei di Scherma di Strasburgo sono già arrivate quattro medaglie, le prime tre ieri, la quarta, la più preziosa, oggi.

Nella prima giornata infatti l’Italia è salita sul podio grazie a Paolo Pizzo che ha conquistato l’argento nella spada maschile dopo aver vinto undici assalti perdendo solo in finale con l’ungherese Andras Redli. L’azzurro ha vinto tutte e sei le sfide della fase a gironi, poi ha superato il tabellone dei 64 battendo il portoghese Videira per 15-12 e quello dei 32 eliminando l’israeliano Beskin addirittura per 15-5, agli ottavi ha avuto la meglio sull’ucraino Khrorost per 15-14, poi ai quarti ha fatto fuori il russo Avdeev per 15-14 e infine in semifinale ha battuto il francese Lucenay per 15-11.

Sempre ieri sono arrivati due bronzi dagli europei degli atleti paralimpici: William Russo è arrivato terzo nella gara di spada maschile categoria C, mentre Loredana Trigilia ha ottenuto lo stesso risultato nella sciabola femminile categoria A.

Oggi invece è salita in cattedra Bianca Del Carretto che si è laureata campionessa d’Europa della spada femminile con un cammino impeccabile: nessuna è riuscita a sconfiggerla. L’azzurra ha vinto tutte e sei le sfide del girone, poi ha battuto la polacca Piekarska nel tabellone delle 32 per 15-12, ha vinto il derby contro Francesca Quondamcarlo agli ottavi per 15-9, ha superato i quarti battendo l’ungherese Szasz per 15-9, infine ha battuto in sequenza due francesi: Jacques Andre Coquin in semifinale per 15-13 e Candassamy in finale per 15-12.
Nel video in alto un servizio del canale YouTube della Federscherma sulla vittoria di Bianca Del Carretto.

Ecco che cosa ha detto ieri Paolo Pizzo dopo il suo argento:

“È una medaglia che ancora una volta mi fa dire che nella vita non si deve mollare mai. Sono stati due anni difficili, non sembravo riuscire a venirne fuori ed ho addirittura pensato anche di smettere. Invece mi sono detto "non mollare" ed eccomi qua adesso con questa medaglia al collo. Dedico quest'argento alla mia famiglia, ai miei affetti ed a mia sorella Marina che oggi era qui in tribuna. Grazie a tutti, ma non è finita qui!”

E queste le parole di Bianca Del Carretto dopo il suo trionfo:

“È un successo che ripaga tanti sacrifici e che arriva dopo un periodo difficile. Dopo l'infortunio alla spalla, ho cercato di riprendere. Le sensazioni erano buone ma non arrivavano i risultati. Ho affrontato questa gara volutamente con la testa libera da ogni pensiero e, come testimonia questa medaglia, è stata una buona scelta! Ci tengo a dedicare questa medaglia e questa giornata al mio fidanzato Achille Cipriani, alla mia famiglia, ai miei amici, all'Aeronautica Militare ed a tutte quelle persone che mi sono state e che mi stanno accanto. Ed anche a chi oggi, so, che è davvero felice per me!”

Per quanto riguarda gli altri azzurri in gara in questi primi due giorni, nella spada maschile Marco Fichera si è classificato 19°, Enrico Garozzo 33° e Lorenzo Bruttini 61°, mentre nella spada femminile Francesca Quondamcarlo 11a, Rossella Fiamingo 16a e Mara Navarria 21a.

Nelle discipline paralimpiche abbiamo nella sciabola maschile categoria A il 6° posto di Alberto Pellegrini, nella sciabola maschile categoria B il 10° posto di Marco Cima, nella sciabola femminile categoria A, oltre al bronzo di Trigilia, anche il 10° posto di Andrea Mogos, nella spada maschile categoria gareggiava solo Russo, nel fioretto maschile categoria A il 5° posto di Matteo Betti, il 16° posto di Pellegrini, mentre Andrea Macrì è stato squalificato, nel fioretto maschile categoria B il 5° posto di Cima e il 15° di Sergio Cherubini.

Bianca Del Carretto campionessa d'Europa spada

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail