Giro del Delfinato 2014: Simon Spilak ha vinto la quinta tappa (VIDEO)

Doppietta del Team Katusha dopo la vittoria di ieri di Trofimov.

Simon Spilak ha conquistato oggi la sua seconda vittoria stagionale: dopo quella ella terza tappa del Giro di Romandia (proprio davanti a Chris Froome) ecco quella di oggi, ancora più netta visto che è arrivato al traguardo dopo un lungo tratto percorso in solitaria e dopo essere stato anche protagonista della fuga di giornata fin dall'inizio.

Il Team Katusha confezione dunque una bella doppietta al Giro del Delfinato e dopo la vittoria di ieri di Yury Trofimov ecco quella odierna di Simon Spilak, entrambe ottenute con azioni dei singoli che hanno riscattato la squadra russa delle recenti delusioni tra Ardenne e Giro d'Italia.

La tappa di oggi da Sisteron a La Mure, lunga 184 km, è cominciata con una brutta caduta in gruppo che ha costretto alcuni corridori, tra cui Jérôme Pineau della Belkin e Hayden Roulston della Trek, ad abbandonare la corsa. C'è stata una prima fuga con Dimitri Gruzdev dell'Astana, Daryl Impey dell'Orica-GreenEdge, Blel Kadri dell'Ag2r La Mondiale, Stig Broeckx della Lotto Belisol, Damiano Caruso e Alessandro De Marchi della Cannondale, Simon Spilak della Katusha, Michal Golas dell'Omega Pharma-Quick Step e Dries Devenyns della Giant-Shimano.

Sulla salita del Col de Manse (dal versante opposto rispetto a ieri), De Marchi e Spilak hanno attaccato per prendere i punti per la Maglia Rossa, mentre sia il gruppetto dei battistrada sia il gruppo Maglia Gialla si sono sfaldati. Dopo il gpm si è formata una fuga più numerosa con un totale di sedici corridori: oltre a Impey, Kadri, Caruso, De Matchi, Spilak e Devenyns già presenti nella prima fuga, si sono aggiunti Christophe Le Mével della Cofidis, Mikaël Chérel dell'Ag2r La Mondiale, Cyril Gautier della Europcar, Bart De Clercq della Lotto-Belisol, Stephan Denifl della IAM, Darwin Atapuma della BMC, Egor Silin del Team Katusha, Jan Bakelants dell'Omega Pharma - Quick Step, Arthur Vichot della FDJ e Bartosz Huzarski della NetApp-Endura. A loro si è poi aggiunto Jens Voigt e tutti questi corridori insieme hanno guadagnato un vantaggio più consistente rispetto alla precedente fuga. Alessandro De Marchi ha collezionato altri punti utili per la Maglia Rossa e ha dettato il ritmo al gruppetto dei battistrada, il primo a non reggerlo è stato Devenyns, che si è staccato.

La corsa si è animata intorno ai 30 km dal traguardo, quando c'è stato l'attacco di Alberto Contador, aiutato dal suo compagno della Tinkoff-Saxo Sergio Paulinho. il Pistolero ha fatto una grande selezione mettendo in forte difficoltà il Team Sky e anche Michal Kwiatkowski dell'Omega Pharma-Quick Step. che ha fatto molta fatica a restare in gruppo.
Contador ha poi raggiunto De Marchi e Vichot. Nel gruppo di testa prima Cherel ha provato ad andare via da solo, poi è partito Spilak per la sua marcia trionfale, mentre nel frattempo Contador veniva ripreso da Froome, rimasto però con pochi uomini.

Tanel Kangert del'Astana ha provato, senza successo, a raggiungere Spilak, poi sono partiti prima Adam Yates dell'Orica GreenEdge e in seguito Wilco Kelderman della Belkin: i due sono arrivati al traguardo con 14" di ritardo rispetto a Spilak. Kelderman grazie al secondo posto di oggi ha guadagnato secondi preziosi in classifica generale e ora è terzo ma con lo stesso ritardo di Contador (12") rispetto a Froome.

Giro del Delfinato 2014: percorso, altimetria delle tappe, start list ufficiale

Simon Spilak

Ecco i primi dieci al traguardo della quinta tappa del Giro del Delfinato:


    1) Simon Spilak (Katusha) 4h 51' 24"
    2) Wilco Kelderman (Belkin) +14"
    3) Adam Yates (Orica GreenEdge) +14"
    4) Daryl Impey (Orica GreenEdge) +17"
    5) Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) +17"
    6) Dani Moreno (Katusha) +17"
    7) Tanel Kangert (Astana) +17"
    8) Damiano Caruso (Cannondale) +17"
    9) Arthur Vichot (FDJ) +17"
    10) Leopold Konig (NetApp Endura) +17"

E queste le prime posizioni della classifica generale quando mancano tre tappe alla conclusione:


    1) Christopher Froome (GBr) Team Sky 19h 01' 00"
    2) Alberto Contador Velasco (Spa) Team Tinkoff-Saxo +12"
    3) Wilco Kelderman (Ned) Belkin Pro Cycling Team +12"
    4) Andrew Talansky (USA) Garmin-Sharp +33"
    5) Jurgen Van Den Broeck (Bel) Lotto-Belisol +35"
    6) Vincenzo Nibali (Ita) Astana Pro Team +50"
    7) Haimar Zubeldia Agirre (Spa) Trek Factory Racing +1' 22"
    8) Jakob Fuglsang (Den) Astana Pro Team +1' 22"
    9) Adam Yates (GBr) Orica GreenEdge +1' 24"
    10) Romain Bardet (Fra) Ag2r La Mondiale +1' 40"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail