World League Pallanuoto 2014: peccato Setterosa, ma è un grande argento

Olympics Day 11 - Water Polo

Si spegne nel finale il sogno del Setterosa di conquistare la prima World League della propria storia. L’Italia viene battuta per 10-8 dagli Stati Uniti e chiude comunque con una grande medaglia d’argento, eguagliando il miglior risultato della storia già ottenuto nel 2006 e nel 2011. Non bastano le tre reti di Roberta Bianconi, ancora una volta una delle migliori azzurre, ed anche una buona difesa in inferiorità numerica (3/9 per le americane): è decisivo un pesante break di 7-0 a cavallo dell’intervallo lungo, con cui le rivali ribaltano il corso del confronto.

Eppure la finalissima era iniziata nel migliore dei modi per le ragazze di Conti. Subita la rete iniziale di Fattal, l’Italia prende il controllo della partita e riesce a mettere in grande difficoltà le statunitensi, su ambo i lati del campo. Le reti di Emmolo e Garibotti mandano le azzurre in vantaggio al primo intervallo e quelle di Radicchi e Bianconi (rigore) portano il punteggio addirittura sul 4-1, dopo poco più di tre minuti del secondo periodo, mentre Gorlero para ogni conclusione avversaria e la difesa a zona blocca le forti rivali.

Nel giro di pochi minuti, però, cambia tutto. Le americane iniziano a pressare in difesa, venendo punite poche volte dagli arbitri, e trovano grande precisione in attacco. La doppietta di Dries ed il gol di Steffens pareggiano già il risultato all’intervallo lungo, arriva il pesantissimo 4-0 del terzo periodo, con l’Italia in grandissima difficoltà ed incapace di trovare il varco vincente. Motta e Bianconi provano a tenere vive le speranze italiane nel quarto conclusivo, ma è tardi e Steffens chiude i conti con la rete allo scadere dell’azione, quando mancano 40 secondi alla fine. Peccato, ma bravissime lo stesso.

World League pallanuoto 2014: le finali

7/8 posto Russia-Brasile 8-7
5/6 posto Spagna-Canada 8-7
3/4 posto Cina-Australia 2-7
1/2 posto ITALIA-Usa 8-10

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail