Giro di Svizzera 2014: Peter Sagan ha vinto la terza tappa. Martin sempre leader (VIDEO)

Lo slovacco della Cannondale ha battuto Michael Albasini dell'Orica GreenEdge allo sprint finale.

Era atteso già ieri, ma non si è visto un granché, oggi però non poteva farsi attendere ancora: Peter Sagan ha vinto la terza tappa del Giro di Svizzera con un'azione di forza negli ultimi metri che gli ha permesso di superare nello sprint finale Michael Albasini dell'Orica GreenEdge. Intanto Tony Martin conserva tranquillamente la maglia di leader della corsa. Al terzo posto si è piazzato Sergio Henao del Team Sky mentre il primo degli italiani al traguardo è stato Davide Formolo che ha fatto da gregario a Sagan e ora è sesto in classifica generale, mentre Mattia Cattaneo della Lampre-Merida è decimo.

La tappa di oggi, lunga 202,9 km con tre gran premi della montagna tutti di seconda categoria, ha visto il primo attacco molto presto, per mano di Julien Kern dell'Ag2r La Mondiale, ma è stato subito ripreso, poi a 20 km dal via Martin Kohler della BMC e Steven Kruijswijk della Belkin (che si è ritirato dal Giro d'Italia alla nona tappa) hanno guadagnato 1' 30" di vantaggio e hanno incrementato il gap nei chilometri successivi fino a cinque minuti, ma sulla prima salita è sceso a 3' 45".

Kohler è stato il primo sul gpm, otto punti a lui e sei a Kruisjwick, mentre Bjorn Thurau dell'Europcar che è stato il primo del plotone ha preso i quattro punti riservati al terzo.
Dopo 120 km il distacco, tornato a salire, era di 3' 55" ma è sceso drasticamente nei chilometri successivi e a 69 km dal traguardo i due battistrada sono stati ripresi, soprattutto grazie al grande lavoro dell'Orica GreenEdge, la squadra del vincitore della seconda tappa, Cameron Meyer. A quel punto è partito l'attacco di Nino Schurter seguito da Laurent Didier, poi raggiunti da Danilo Wyss e Bjorn Thurau, il leader della classifica del re della montagna, che è stato in fuga anche ieri.

Il gruppo guidato soprattutto dall'Omega Pharma - Quick Step, leader della classifica generale in virtù del risultato ottenuto nella crono d'apertura, ha ripreso presto Thurau, che si è rialzato dopo aver preso i punti che voleva sul secondo gpm. Intanto sono partiti in contropiede Valerio Agnoli dell'Astana e Tosh Van Der Sande della Lotto Belisol che hanno raggiunto Wyss e Thurau. A 14 km dalla fine Van Der Sande ha staccato gli altri battistrada mentre Schurter e Agnoli hanno sbagliato una curva e il corridore dell'Astana è caduto (per fortuna senza farsi tropo male).

A 7 km dal traguardo Van Der Sande è stato ripreso dal gruppo, poi sulla salita finale è partito lo sprint di Albasini che ha superato Cadel Evans, in quel momento in prima posizione e ha lottato strenuamente per restare primo, ma ha subìto la rimonta di Peter Sagan.

Giro di Svizzera 2014: percorso, altimetria delle nove tappe, start list

Peter Sagan ha vinto terza tappa Tour de Suisse 2014

Ecco i primi dieci al traguardo della terza tappa tutti con lo stesso tempo:


    1) Peter Sagan (Cannondale) 5h 22' 09"
    2) Michael Albasini (Orica-GreenEdge)
    3) Sergio Luis Henao Montoya (Team Sky)
    4) Bauke Mollema (Belkin)
    5) Cadel Evans (BMC)
    6) Jose Joaquin Rojas Gil (Movistar)
    7) Rui Alberto Faria Da Costa (Lampre-Merida)
    8) Thibaut Pinot (FDJ)
    9) Mathias Frank (IAM)
    10) Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo)

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale dopo tre tappe (sono nove in tutto)


    1) Tony Martin (Omega Pharma-Quick Step) 10h 44' 34"
    2) Tom Dumoulin (Giant-Shimano) +6"
    3) Peter Sagan (Cannondale) +14"
    4) Bauke Mollema (Belkin) +22"
    5) Tom Jelte Slagter (Garmin-Sharp) +23"
    6) Davide Formolo (Cannondale) +27"
    7) Jon Izaguirre Insausti (Movistar) +27"
    8) Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo) +28"
    9) Mathias Frank (IAM) + 29"
    10) Mattia Cattaneo (Lampre-Merida) +29"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail