Giro di Svizzera 2014: Sacha Modolo ha vinto la quinta tappa. Wiggins si è ritirato (VIDEO)

L'italiano della Lampre-Merida ha battuto in volata Peter Sagan e John Degenkolb.

Sacha Modolo ha vinto in volata la quinta tappa del Giro di Svizzera battendo Peter Sagan e John Degenkolb che si sono dovuti accontentare del secondo e terzo posto, mentre al quarto è arrivato il vincitore della Milano-Sanremo Alexander Kristoff. Mark Cavendish, invece, primo nella tappa di ieri, oggi è stato coinvolto in una caduta e anche se è risalito subito il bici non ha potuto concorrere con gli altri velocisti nel finale.

In testa alla classifica generale resta sempre Tony Martin, il tedesco dell'Omega Pharma-Quick Step che gode ancora del "tesoretto" di secondi guadagnati nella crono di apertura e avrà la possibilità di aumentare il suo distacco nella seconda crono, ben più lunga, che si correrà venerdì, ma prima dovrà difendere la sua leadership nella tappa di domani con quattro gpm.

Stamattina, prima dell'inizio della corsa, è arrivata la notizia del ritiro di Bradley Wiggins, che era nell'aria già da ieri, subito dopo la quarta tappa in cui è rimasto coinvolto in una caduta. Il corridore del Team Sky ha raccontato che ironicamente era rimasto in fondo al gruppo proprio per evitare guai, invece, è caduto e si è fatto male aggravando la sua condizione già non ottimale a causa di un'infezione al petto che lo aveva costretto a prendere gli antibiotici nei giorni scorsi. Ora, ha detto il baronetto, il suo obiettivo è quello di rimettersi in sesto subito per arrivare pronto ai campionati nazionali britannici a cronometro che si disputeranno il 16 giugno.

Tornando a parlare della tappa di oggi, lunga 183,6 km da Ossingen a Buren, è stata caratterizzata da una fuga partita nei primi cinque chilometri e animata da Frederik Veuchelen della Wanty Groupe Gobert, Jaroslaw Marycz della CCC Polsat Polkowice e Sander Armée della Lotto Belisol. Il distacco massimo è stato intorno ai cinque minuti, poi a 10,4 km dal traguardo i tre fuggitivi sono stati ripresi dopo un gran lavoro delle squadre dei velocisti. Negli ultimi chilometri si sono cominciati a formare i vari treni, in testa si sono fatte vedere la Omega Pharma-Quick Step di Cavendish, la Giant-Shimano di Degenkolb, la Cannondale di Sagan, la Trek di Cancellara e la Lampre-Merida di Modolo. Proprio quest'ultimo è riuscito a vincere in rimonta superando Sagan che era in prima posizione e tagliando il traguardo prima di tutti.

Giro di Svizzera 2014: percorso, altimetria, start list

Sacha Modolo

Ecco i primi dieci della tappa di oggi, tutti con lo stesso tempo:


    1) Sacha Modolo (Lampre-Merida) 4h 08' 06"
    2) Peter Sagan (Cannondale)
    3) John Degenkolb (Giant-Shimano)
    4) Alexander Kristoff (Team Katusha)
    5) José Joaquin Rojas Gil (Movistar Team)
    6) Danny Van Poppel (Trek)
    7) Jonas Vangenechten (Lotto Belisol)
    8) Heinrich Haussler (IAM)
    9) Nino Schurter (Orica-GreenEdge)
    10) Jacopo Guarnieri (Astana)

E queste sono le prime posizioni della classifica generale quando mancano quattro tappe al termine:


    1) Tony Martin (Omega Pharma-Quick-Step) 18h 27' 47"
    2) Tom Dumoulin (Giant-Shimano) +6"
    3) Peter Sagan (Cannondale) +10"
    4) Bauke Mollema (Belkin) +17"
    5) Tom Jelte Slagter (Garmin Sharp) +23"
    6) Davide Formolo (Cannondale) +27"
    7) Jon Izaguirre Insausti (Movistar) +27"
    8) Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo) +28"
    9) Mathias Frank (IAM) +29"
    10) Mattia Cattaneo (Lampre-Merida) +29"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail