Wimbledon 2014: Camila Giorgi al secondo turno, sconfitte Vinci, Schiavone e Knapp

Giornata decisamente in chiaroscuro per le italiane impegnate oggi nel primo turno del torneo femminile di Wimbledon 2014. Oltre alla Errani, sconfitta dalla Garcia, nel prosieguo del match sospeso ieri per pioggia, abbandonano subito il torneo Roberta Vinci, Francesca Schiavone e Karin Knapp.

Si salva solo Camila Giorgi che supera, seppur con qualche incertezza di troppo, Alexandra Cadantu 6-1; 7-6(5). La marchigiana mette a referto ben 10 doppi falli, indizio inequivocabile di un'altra prestazione troppo al limite. Nel secondo set, la rumena ha servito per trascinare la partita al terzo sul 5-4. Ripresa, ha ceduto poi al tie break 7-5, dilapidando il vantaggio iniziale di 4-2. Giovedi, per Camila, c'è l'americana Riske (4-6; 7-5; 6-1 alla Pavlyuchenkova), in vista del possibile terzo turno con la Sharapova.

E' decisamente un'annata negativa per la Vinci che incassa l'ennesima sconfitta all'esordio, la terza consecutiva nei tre Slam disputati nel 2014. A estromettere la tarantina, la promettente 17enne croata Donna Vekic che si impone 6-4; 4-6; 6-4. Dopo aver raddrizzato la partita sotto di un set e di un break nel secondo, Roberta ha compromesso la qualificazione nel parziale decisivo quando ha perso per la seconda volta il servizio sul 3-3. Brava la Vekic ad approfittarne. Per la Vinci nessuna opportunità per recuperare lo svantaggio e mesta eliminazione all'imbrunire londinese con tanti punti persi nel ranking per la mancata difesa degli ottavi del 2013.

Francesca Schiavone perde 7-6; 6-4 ma fa una gran bella figura sul campo 1 contro Ana Ivanovic. Soprattutto nel primo set, l'ex campionessa del Roland Garros ha fatto rivedere barlumi della sua classe e nel tie break è stata in vantaggio 4-1 prima di perdere 8-6. Il secondo si decide con un unico break conquistato dalla bella serba sul 3-2. Chissà se questa è stata l'ultima partita a Wimbledon per la Schiavone, uscita tra gli applausi del pubblico londinese. Alla stregua della Vinci, anche la Knapp non riesce a difendere gli ottavi della passata edizione e cede 6-7; 6-4; 10-8 alla giovane ceca Pliskova.

Sorpresa di giornata le eliminazioni di Jelena Jankovic (6-3; 6-2 dalla potente Kanepi) e di Svetlana Kuznetsova battuta dalla Larcher de Brito, la portoghese che, un anno fa, estromise la connazionale Sharapova. Inizio spedito per Serena Williams (6-1; 6-2 alla Tatishvili), Maria Sharapova (6-1; 6-0 a Samantha Murray) Agnieszka Radwanska (6-2; 6-1 alla Mitu), Caroline Wozniacki (6-3; 6-0 con la Peer) e Angelique Kerber che elimina 6-2; 6-4 Urzula Radwanska. Bene anche Sabine Liscki che ha inagurato il programma sul Centrale rifilando un netto 6-2; 6-1 alla Glushko. Prima, passerella per Marion Barloli, campionessa in carica, ritiratasi la scorsa estate dopo la vittoria ai Championship.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail