World League Volley 2014: l'Italia si prepara ad affrontare il Brasile. Ecco i convocati

Tornano tutti i "big" ai quali si uniscono anche alcuni dei giocatori che hanno preso parte alle trasferte in Polonia e Iran.

A Cavalese oggi pomeriggio si è ritrovata la nazionale italiana di pallavolo maschile che comincia un ritiro che la porterà ad affrontare nuovamente il Brasile, prima a Bologna, o meglio a Casalecchio di Reno, giovedì 3 luglio, poi tre giorni dopo, il 6 luglio, a Milano, per le ultime due sfide della fase intercontinentale della World League 2014.

All'andata, in casa dei verdeoro, gli azzurri hanno vinto entrambe le partite per 3-1 dando il via a una serie di vittorie lunga sei partite e interrottasi solo in Polonia, quando il ct Mauro Berruto ha deciso di far rifiatare i titolari e schierare le riserve, dando la possibilità ai più giovani di mettersi in mostra per convincerlo a portarlo con sé ai due appuntamenti più importanti della stagione e cioè la Final Six della World League che si svolgerà dal 16 al 20 luglio a Firenze e poi i Mondiali che avranno luogo in Polonia dal 30 agosto al 21 settembre.

L'Italia B ha rimediato quattro sconfitte su quattro partite, la migliore prestazione delle riserve è stata nel primo match in Polonia, quando gli azzurri hanno rimediato un ko solo al tie-break giocando piuttosto bene, la peggiore, invece, è stata la prima a Teheran quando si sono fatti strapazzare dall'Iran tanto che Berruto si è sentito in dovere di chiedere scusa a tutti gli italiani subito dopo il match.

Ora però tornano i titolari ed ecco che a Cavalese si ripresentano capitan Emanuele Birarelli, Dragan Travica, Ivan Zaytsev, Simone Parodi, Jiri Kovar, Salvatore Rossini, che si sono ritrovati in Val di Fiemme insieme con Simone Buti, che ha preso parte alla trasferta in Polonia, già da domenica sera. A questi giocatori si sono poi uniti oggi, dopo due giorni di riposo, i reduci dall'Iran ossia Matteo Piano, Simone Anzani, Michele Baranowicz, Andrea Giovi, Filippo Lanza, Luigi Randazzo e Luca Vettori.

Mauro Berruto intanto ha fatto un bilancio delle quattro partita in trasferta:

"Devo dire che nella prima e nell’ultima gara i ragazzi hanno dimostrato di valere questo contesto meritando forse qualcosa di più in termini di punti. L’aspetto positivo da tenere in considerazione è che dopo il passo falso di venerdì i ragazzi hanno reagito dimostrando tutto il loro valore contro una formazione che in questo momento gioca la miglior pallavolo della Pool A"

Il ct dopo la sconfitta di venerdì scorso è stato molto duro con i suoi ragazzi, ma è un coach che sa calibrare benissimo il bastone e la carota, perciò dopo il secondo match con l'Iran ha detto:

"Sono stato duro, ma condividendo le responsabilità. Allo stesso modo però voglio fare i complimenti ai ragazzi per l’atteggiamento visto domenica, non era facile uscire da quel momento di difficoltà. È stata la dimostrazione più eloquente delle loro qualità tecniche e caratteriali. Per questo voglio ancora una volta complimentarmi per come hanno affrontato la gara"

Berruto sembra avere già le idee chiarissime per l'ultima fase della World League:

"Nel complesso c’è qualche rammarico visti i risultati ma le quattro gare mi hanno confermato ciò che pensavo: in vista della Final Six di Firenze posso contare su un gruppo di valore che arriverà all’appuntamento conclusivo con diverse partite nelle gambe e considerato l’alto tasso tecnico e agonistico di questa World League non è poco"

La partita del 3 luglio contro il Brasile a Casalecchio di Reno inizia alle ore 20 e sarà trasmessa in diretta tv su RaiSport 1, la seconda sfida, quella del 6 luglio a Milano, comincia alle ore 17 e anche in questo caso ci sarà la diretta tv su RaiSport 1.

Nazionale italiana volley maschile World League 2014

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail