Nazionale italiana di ciclismo: finito il raduno a Malè. Cassani agli azzurri: "Condividete il mio progetto Mondiale"

Venti corridori sono stati per tre giorni in ritiro con il ct Davide Cassani a supervisionare il percorso della gara del Campionato Italiano che si corre domani.

Si è concluso oggi a Malè il raduno voluto dal ct della nazionale italiana di ciclismo Davide Cassani in questi giorni che precedono il Campionato Italiano Professionisti che si svolgerà domani 28 giugno (prova in linea) e domenica 29 giugno (prova a cronometro), come sta avvenendo nella maggior parte delle nazioni.

Da mercoledì 25 fino a stamattina un gruppo di 20 corridori si è allenato con il ct e il suo staff di cui fanno parte Marco Velo come collaboratore per la parte tecnica, il medico Massimo Besnati, il consulente Giancarlo Ferretti e il nutrizionista Iader Fabbri che ha dato qualche dritta agli azzurri su come alimentarsi in vista delle gare importanti.

Vincenzo Nibali dell'Astana, Stefano Pirazzi della Bardiani, Dario Cataldo del Team Sky e Mattia Cattaneo della Lampre-Merida hanno provato sia il percorso della prova in linea sia quello della prova a cronometro (mancava Adriano Malori, ma si è sentito telefonicamente con Cassani nei giorni scorsi), mentre gli altri azzurri che hanno preso parte al ritiro a Malè sono Valerio Agnoli dell'Astana, Enrico Battaglin, Francesco Manuel Bongiorno e Sonny Colbrelli della Bardiani, Gianluca Brambilla e Matteo Trentin dell'Omega Pharma-Quick Step, Alessandro De Marchi, Davide Formolo, Oscar Gatto e Moreno Moser della Cannondale, Fabio Felline e Giacomo Nizzolo della Trek, Mauro Finetto della Yellow Fluo, Filippo Pozzato della Lampre-Merida e Giovanni Visconti della Movistar. Era stato convocato anche Diego Ulissi, ma ha dovuto rinunciare perché sospeso dalla Lampre-Merida per via dell'eccessivo salbutamolo trovato nelle sue urine (ma sono in corso accertamenti).

Oltre agli allenamenti lungo il percorso del Campionato Italiano (il Trofeo Melinda 2014), Cassani e gli azzurri hanno anche esaminato i dati raccolti dal ct insieme con Filippo Pozzato, Luca Paolini e Oscar Gatto qualche settimana fa proprio sul percorso del Mondiale di Ponferrada 2014 con l'auto di Fabrizio Tacchino del Centro Studi della Federciclismo.

Davide Cassani infatti ha spiegato che sta già lavorando con attenzione al Mondiale di settembre:

"Siamo a fine giugno, alla vigilia del Campionato Italiano e Ponferrada 2014 parte da qui. Ai venti azzurri in raduno ho chiesto di condividere con me il progetto iridato, per un obiettivo comune. Ho trasmesso a tutti gli atleti quello che voglio realizzare in ottica iridata ma soprattutto ho detto ciò che mi aspetto da loro: determinazione senza risparmiarsi mai. Un Mondiale non si prepara in una settimana, neanche in un mese. Un mondiale è una corsa unica e il nostro avvicinamento a Ponferrada parte ora, a tre mesi dall’appuntamento per eccellenza”

Nazionale di ciclismo 2014 con Davide Cassani

Nel video in apertura il Ct Davide Cassani presenta il percorso di Ponferrada 2014, qui in alto una foto postata da Pippo Pozzato sui social network, qui sotto una postata stamattina da Valerio Agnoli


  • shares
  • Mail