Beach volley, Grand Slam Stavanger 2014: un altro nono posto per Lupo-Nicolai

Tomatis-Ranghieri si sono fermati al 17esimo posto. None anche Menegatti-Orsi Toth.

Dopo le belle soddisfazioni di inizio stagione arrivano due stop consecutivi agli ottavi di finale per Daniele Lupo e Paolo Nicolai. Anche a Stavanger, in Norvegia, così come è successo la settimana scorsa a Berlino, i campioni d'Europa si sono fermati agli ottavi di finale.

La coppia più forte della nazionale italiana è partita benissimo superando da prima della classe il proprio girone del tabellone principale, la Pool B: vittoria per 2-0 (21-11, 21-9) sugli olandesi Nummerdor-van de Velde, poi successo di nuovo per 2-0 (21-19, 22-20) nel derby contro Andrea Tomatis e Alex Ranghieri e infine vittoria anche contro un'altra coppia olandese, ben più forte ella prima, Stiekema-Varenhorst, battuta al tie-break 2-1 (10-21, 21-12, 15-10).
Daniele e Lupo hanno dunque avuto accesso direttamente agli ottavi dove hanno incontrato i forti brasiliani Emanuel-Pedro, che invece hanno dovuto disputare i sedicesimi (dove hanno eliminato gli austriaci Doppler-Hort al tie-break). Con i carioca la battaglia è stata lunga e sofferta, durata quasi un'ora e terminata 2-1 (26-28, 21-16, 18-16) in favore dei brasiliani, con due set su tre finiti ai vantaggi.

Tomatis e Ranghieri, nonostante la sconfitta nel derby, hanno superato al fase a gironi battendo per 2-0 (21-16, 21-17) Stiekema-Varenhorst, mentre con gli altri olandesi Nummerdor-van de Velde hanno perso 2-0 (26-24, 21-17). Ai sedicesimi di finale hanno affrontato i brasiliani Bruno-Alison contro i quali hanno perso nettamente 2-0 (21.14, 21-19) e hanno dunque chiuso al diciassettesimo posto.

La terza coppia azzurra al maschile che ha partecipato al Grand Slam Di Stavanger, quella composta dai gemelli Matteo e Paolo Ingrosso, si è fermata alle qualificazioni dove ha superato il primo turno perché i cinesi Wu Jiaxin-C. Yang hanno dato forfait, ma è stata poi sconfitta dalla coppia kazaka Sidorenko-Dyachenko per 2-0 (25-23, 21-18).

Per quanto riguarda le ragazze, Daniela Gioria e Giulia Giombini non hanno avuto accesso al tabellone principale, perché nelle qualificazioni hanno vinto contro le norvegesi Solvoll-Lunde per 2-1 (21-11, 16-11, 15-8), ma poi hanno perso contro le americane Fopma-Pavlik per 2-0 (21-17, 24-22).

Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth hanno iniziato direttamente dal tabellone principale e hanno superato il girone, la Pool A, con due vittorie e una sconfitta: hanno vinto contro le cinesi Xue-X. Y. Xia per 2-1 (21-12, 19-21, 15-11) e contro le norvegesi Sannarnes-Hjortland per 2-0 (21-18, 21-11), ma sono state sconfitte dalle forti americhe Ross-Walsh per 2-0 (21-14, 21-16). Al primo turno a eliminazione diretta, ossia ai sedicesimi, Marta e Viktoria si sono imposte per 2-0 (21-11, 21-16) sulle canadesi Bansley-Pavan, ma hanno poi perso agli ottavi contro le brasiliane Agatha-Seixas per 2-1 (21-16, 20-22, 15-12), chiudendo al nono posto come Lupo e Nicolai.

Lupo-Nicolai a Stavanger

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail