Ciclismo, campionati nazionali: vittorie per Kennaugh (UK), Sagan (Slovacchia), Démare (Francia)

In Canada doppietta di Svein Tuft che ha vinto sia la crono sia la prova in linea così come Nelson Oliveira in Portogallo.

In questo weekend pre-Tour de France si è svolta la maggior parte dei campionati nazionali di ciclismo. Abbiamo visto che in Italia sono stati rispettati i pronostici della vigilia e Vincenzo Nibali dell’Astana ha vinto la prova su strada, Adriano Malori della Movistar la cronometro. Il nostro Paese è uno dei pochi in cui le due gare si sono corse così ravvicinate, negli altri invece ci sono stati uno-due giorni di riposo tra la crono, che si è disputata per prima in moti casi, e la gara in linea.

In Inghilterra Bradley Wiggins del Team Sky ha vinto davanti al suo compagno di squadra Geraint Thomas la corsa contro il tempo e oggi è stato ancora una volta un trionfo Sky nella prova su strada, dominata dagli uomini in nero, i più giovani (perché quelli più esperti stanno andando al Tour senza correre i campionati nazionali): Peter Kennaugh ha vinto davanti a Ben Swift con lo stesso tempo, poi a 1’ 09” da loro è arrivato uno dei fratelli Yates dell’Orica GreenEdge, Simon, terzo, poi altri due uomini Sky, Luke Rowe e Joshua Edmonson e sesto l’altro Yates, Adam.

In Slovacchia si è confermato Peter Sagan della Canondale nella prova su squadra, mentre la crono è andata a Peter Velits della BMC. In Portogallo Nelson Oliveira della Lampre-Merida ha fatto la doppietta vincendo sia la prova a cronometro sia quella su strada, così come Svein Tuft dell’Orica GreenEdge ha fatto in Canada.

Successo per l’Orica GreenEdge anche in patria, in Australia, dove Simon Gerrans ha vinto la corsa in linea e Michael Hepburn ha vinto la crono. In Spagna Alejandro Valverde della Movistar ha vinto la crono davanti al compagno di squadra Ion Izaguirre (ma tutti i primi sei sono Movistar), nella prova su strada si sono “scambiati” il posto, quindi primo Izaguirre e secondo Valverde con lo stesso tempo, terzo Carlos Barbero Cuesta dell’Euskadi con 10” di ritardo. La gara spagnola si è corsa a Ponferrada dove si svolgeranno i Mondiali a settembre.

Per quanto riguarda le altre vittorie su strada annotiamo quelle di Riccardo Zoidl della Trek in Austria, Jens Debusschere della Lotto-Belisol in Belgio, Arnaud Démare della FDJ in Francia (in volata davanti al compagno di squadra Nacer Bouhanni, la Maglia Rossa del Giro d’Italia 2014), Zdenek Stybar dell’Omega Pharma-Quick Step in Repubblcia Ceca, André Greipel della Lotto-Belisol in Germania davanti a John Degenkolb della Giant-Shimano, Martin Elminger della IAM in Svizzera (battuto Michael Albasini dell’Orica GreenEdge), Fränk Schleck della Trek in Lussemburgo (terzo suo fratello Andy), Alexander Porsev della Katusha in Russia, Sebastian Langeveld della Garmin-Sharp in Olanda.

Tra le vittorie nelle crono ricordiamo invece quelle di Matthias Brändle della IAM in Austria, Kristof Vandewalle della Trek in Belgio, Jan Barta della NetApp Endura in Repubblica Ceca, Sylvain Chavanel della IAM in Francia, Tony Martin dell’Omega Pharma-Quick Step ovviamente in Germania, Fumiyuki Beppu della Trek in Giappone, Ramunas Navardauskas della Garmin-Sharp in Lituania, Laurent Didier della Trek in Lussemburgo, Tom Dumoulin della Giant-Shimano in Olanda, Daryl Impey dell’Orica GreenEdge in Sudafrica.
In alcune nazioni i campionati nazionali si sono disputati molto prima, per esempio negli Stati Uniti Taylor Phinney della BMC ha vinto la cronometro a maggio, in Colombia Miguel Angel Rubiano del Team Colombia ha vinto la prova su strada ad aprile.

Ecco la foto del podio del campionato della Gran Bretagna con Peter Kennaugh al centro, Ben Swift alla sua destra e Simon Yates alla sua sinistra.

Peter Kennaugh, Ben Swift, Simon Yates

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail