Wimbledon 2014: Djokovic ai quarti con Murray, Dimitrov e Cilic, i risultati del 30 giugno

Wimbledon 2014. Risultati torneo maschile | 30 giugno

La cronaca delle partite di terzo turno e ottavi di finale del torneo maschile di Wimbledon 2014 disputate il 30 giugno

22.08: Terra o erba non fa differenza. Contro un Djokovic deluxe, per Tsonga non c'è scampo. Dopo la disfatta agli ottavi del Roland Garros, il francese si arrende di nuovo in tre set (6-3; 6-4; 7-6). Siderale Nole nei primi due set . Tsonga, nei turni di servizio dell'avversario, non arriva mai a 30 e viene punito con due break chirurgici arrivati rispettivamente sul 3-2 e sul 3-3. Frustante la partita di Jo che non riesce ad arginare in alcun modo la ragnatela di vincenti e variazioni del serbo davvero ingiocabile.

Il terzo parziale è più combattuto. Tsonga si gioca il tutto per tutto e si procura le prime palle break della partita in vantaggio 3-2 e 4-3, le ultime due annullate da Djokovic con un ace e una prima di servizio che tanto somiglia a una battuta vincente. Poco dopo arriva il giusto epilogo al tie break. Equilibrio fino al 5-5 poi Nole piazza due punti di fila, quello decisivo, in risposta con un rovescio fulminante di rara bellezza. Mercoledì, derby balcanico, ai quarti, con Cilic.

20.45: Grigor Dimitrov chiude in tre set con Leonardo Mayer e si guadagna il primo ottavo di finale in carriera ai Championship. Il terraiolo argentino ha retto nei primi due set ma il doppio fallo commesso sotto 7-6 nel tie break del secondo parziale ha, di fatto, decretato la sua resa anticipato. Per il bulgaro, mercoledì, quarto di finale da brivido con Murray.

19.55: Un buon Murray accede per il settimo anno consecutivo ai quarti di Wimbledon. Il campione in carica impiega due ore e mezza per superare Kevin Anderson 6-4; 6-3; 7-6(6). Primo set in totale controllo per lo scozzese che capitalizza al meglio il break in apertura. Murray comincia alla grande anche il secondo parziale ma sul 3-0 con doppio break di vantaggio uno scroscio di pioggia interrompe la partita per mezzora. Al rientro in campo, lo scozzese accusa un piccolo calo. Anderson recupera un break di svantaggio e non sfrutta un'opportunità per il pari. Murray, nel frattempo, si riassesta e chiude 6-3.

Il sudafricano ha il merito di non arrendersi e ciò rende il terzo set più equilibrato. Sono quattro le occasioni per l'allungo che capitano a Murray nell'ottavo game, sul 4-3 in suo favore. Nulla da fare. Anderson rimane attaccato alla partita e si salva al servizio sotto 5-4 e 6-5. Nel tie break, Murray tenta la fuga per due volte. Ripreso e costretto a sventare un set point sul 6-5 per l'avversario, Andy completa l'opera con l'8-6 al primo match point a disposizione.

19.51: Smette di piovere e sui campi secondari si può riprendere a giocare tra poco.

18.36: Nuova interruzione per pioggia. Si gioca solo sul Centrale coperto. In corso Murray-Anderson (6-4; 3-0). Sospesa Dimitrov - L.Mayer (6-4; 6-5)

17.20: Marin Cilic è il primo qualificato ai quarti di finale. Il croato conferma l'ottima impressione destata con Berdych e supera agevolmente Chardy in tre set, di cui gli ultimi due vinti 64 e, decisi, entrambi, da un break nel terzo game. Ora Cilic attende il vincitore di Djokovic-Tsonga. Un anno fa, l'allievo di Ivanisevic risultò positivo a un controllo antidoping proprio ai Championship.

17.01: Feliciano Lopez torna agli ottavi di finale di Wimbledon. Lo spagnolo vince in quattro set la battaglia dei tie break con John Isner nella partita non disputata sabato per maltempo. Partita, come prevedibile, dominata dai servizi con un unico break, conquistato da Lopez sul 5-5 del quarto parziale. A Isner non sono bastati 50 ace. Feliciano ha poco tempo per festeggiare. Domani si torna subito in campo nell'ottavo con Wawrinka.

16.05: Si è ripreso a giocare su tutti i campi e, ogni tanto, fa capolino un timido sole.

14.28: Brutte notizie. Comincia a piovere.

14.18: Rapida vittoria in tre set per Stan Wawrinka su Istomin. Buon per l'elvetico che, domani disputerà gli ottavi di finale con Isner o Lopez e, qualora dovesse vincere di nuovo, tornerà in campo già mercoledì nei quarti. Meglio quindi aver risparmiato energie preziose che potrebbero servire per i prossimi match.

13.03: Finisce il sogno di Simone Bolelli. L'azzurro esce sconfitto dal prosieguo del match sospeso sabato sul 3-3 del quinto set con Nishikori. Finisce 6-4 per il giapponese con qualche rimpianto. Bolelli non ha sfruttato due palle break nel settimo gioco. Scampato il pericolo, Nishikori ha vinto la partita con un break, ai vantaggi, sul 5-4. Domani affronterà Raonic.

Wimbledon 2014: risultati torneo maschile | 30 giugno

Ottavi di finale

Murray b. Anderson 6-4; 6-3; 7-6
Djokovic b. Tsonga 6-3; 6-4; 7-6(5)
Dimitrov b. L.Mayer 6-4; 7-6(6); 6-2
Cilic b. Chardu 7-6; 6-4; 6-4

Recuperi terzo turno

Nishikori b. Bolelli 3-6; 6-3; 4-6; 7-6; 6-4
Wawrinka b. Istomin 6-3; 6-3; 6-4
F. Lopez b. Isner 6-7(8); 7-6(6); 7-6(3); 7-5

Wimbledon 2014: risultati e tabellone maschile

Wimbledon 2014: programma torneo maschile | 30 giugno

La pioggia dello scorso sabato ha stravolto il programma di Wimbledon. Il tradizionale Super Monday, con tutti gli ottavi di finale sia maschili che femminili, quest'oggi si svolgerà in formato ridotto, a causa del rinvio di alcuni incontri non disputati due giorni fa che ha causato il mancato allineamento del tabellone alla seconda fase.

Sette le partite previste nel torneo maschile. Cominciamo dai recuperi. Alle 12.30, sul campo 8, Simone Bolelli e Kei Nishikori riprendono dal 3-3 del quinto set. Se l'azzurro dovesse ripetere la prestazione di due anni fa ci sono speranze di ritrovarlo agli ottavi contro Milos Raonic. Gli altri due match di terzo turno vedranno impegnati Wawrinka-Istomin e Isner-F.Lopez. Chi vince si sfiderà agli ottavi. Attenzione a Feliciano, reduce dalla vittoria di Eastbourne e dalla finale, persa al Queen's con Dimitrov.

Sul Centrale vanno in scena i due ottavi di finale più attesi di giornata. Conclusa la partita inaugurale tra Bouchard e Cornet, tocca al padrone di casa Andy Murray che riceve Kevin Anderson. Il sudafricano, vincitore su Fognini al terzo turno, può rappresentare un avversario insidioso per il campione in carica che deve preoccuparsi di arginare il suo servizio. Se si inizia a scambiare, non c'è partita. Chi passa, affronta mercoledì ai quarti, Dimitrov o Leonardo Mayer, di scena sul campo 1 alle 16 circa con il bulgaro ampiamente favorito.

Un mese dopo la mattanza del Roland Garros, Novak Djokovic ritrova agli ottavi JW Tsonga. Finora è stato un percorso netto per il serbo. L'unico brivido, la caduta con contusione alla spalla durante la sfida con Simon. Nulla di grave per fortuna. Cammino piuttosto accidentato per Tsonga costretto al quinto da Melzer e Querrey prima della facile vittoria con Wang. Si gioca sulla superficie prediletta dal francese ma quoto il successo di Nole, magari in quattro set. Chi vince, trova mercoledì Cilic o Chardy, impegnati nell'ultimo quarto di giornata. Un accoppiamento sorprendente. In quella parte di tabellone dovevano esserci Berdych e Gulbis.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail