Tour de France 2014: gli italiani al via sono 17

Alessandro Petacchi dell'Omega Pharma-Quick Step è il più "anziano", Davide Cimolai della Lampre-Merida è il più giovane.

Sabato 5 luglio inizia il Tour de France 2014 e oggi si è completata la start list ufficiale della Grande Boucle giunta alla sua edizione numero 101. Si può dunque fare il conto di quanti italiani saranno in gara e il numero è lo stesso dell'anno scorso: 17.

Il più atteso, ovviamente, è Vincenzo Nibali, che si presenta alla caccia alla Maglia Gialla con il tricolore sulle spalle, fresco vincitore del Campionato Italiano, un successo strameritato arrivato in una stagione finora un po' avara di soddisfazioni per lo Squalo dello Stretto, che proprio per questo motivo sul traguardo si è lasciato andare a un pianto liberatorio come finora non aveva mai fatto nonostante le tantissime vittorie di cui è costellata la sua carriera. Nibali al Tour con l'Astana può contare su una squadra esperta di cui fanno parte anche due connazionali: il fido Alessandro Vanotti, da sempre al suo fianco, e Michele Scarponi, che sabato è stato fondamentale per la sua vittoria al Trofeo Melinda.

La squadra con più italiani in rosa è la Cannondale che si presenta alla Grande Boucle per difendere la Maglia Verde dello slovacco Peter Sagan, che l'ha fatta sua nelle ultime due edizioni (2012 e 2013) e che di certo non vuole farsi scappare quest'anno. La Green Machine potrà contare su quattro italiani: Alessandro De Marchi, Marco Marcato, Fabio Sabatini ed Elia Viviani. Non c'è dunque il giovane Davide Formolo che ha stupito di recente classificandosi come primo degli italiani al Giro di Svizzera e poi secondo alle spalle di Nibali al Campionato Italiano.

Quattro squadre straniere hanno un italiano a testa: Matteo Montaguti per l'Ag2r La Mondiale, Daniel Oss per la BMC, Luca Paolini per il Team Katusha, Giovanni Visconti per la Movistar.

L'Omega Pharma-Quick Step di Mark Cavendish avrà a disposizione per il treno del britannico il super-esperto Alessandro Petacchi, il più "anziano" dei 17 italiani in carica con i suoi 40 anni compiuti, e Matteo Trentin, che l'anno scorso fu l'unico italiano capace di vincere una tappa al Tour.

Due italiani anche per la Tinkoff-Saxo di uno dei super-favoriti per la vittoria finale, Alberto Contador: con il Pistolero ci sono Daniele Bennati e Matteo Tosatto.
Anche l'italiana Lampre-Merida ha soltanto due azzurri, si tratta di Sacha Modolo e Davide Cimolai, entrambi all'esordio alla Grande Boucle. Cimolai è anche il più giovane degli italiani in gara essendo nato il 13 agosto 1989 (ma classe '89 sono anche Viviani e Trentin). I blu-fucsia hanno invece lasciato a casa ancora una volta Pippo Pozzato che ormai è un separato in casa, mentre portano in Francia a supporto del campione del mondo, il portoghese Rui Costa, il più anziano di tutta la corsa, l'americano Chris Horner, che ha saltato il Giro d'Italia a causa di un incidente in cui è stato coinvolto a inizio stagione.

Vincenzo Nibali Tour de France 2014

  • shares
  • Mail