Wimbledon 2014: Halep, Bouchard in semifinale con Kvitova e Safarova

Simona Halep conquista la seconda semifinale Slam consecutiva. Sconfitta 6-4; 6-0 la finalista del 2013, Sabine Lisicki. Inizio in salita per la rumena che si ritrova a inseguire, sotto 4-1 nel primo set. Ci pensa il crollo dell'avversaria a rimetterla in partita. La Lisicki perde colpi e incisività e subisce 11 game di fila. Il tutto in meno di un'ora di gioco.

Domani la Halep si giocherà l'accesso in finale con Eugenie Bouchard che elimina 6-3; 6-4 Angelique Kerber, affaticata dopo l'impresa con la Sharapova. Decisivo, nel primo set, il break conquistato dalla canadese sul 4-3. Nel secondo parziale, Genie ha rischiato di dilapidare il doppio break di vantaggio con la Kerber che non ha sfruttato due occasioni per rientrare nel game conclusivo. Per la Bouchard è la terza semifinale Slam in questa stagione che vale anche l'ingresso nella top ten del ranking Wta.

1 luglio 2014

Petra Kvitova torna in semifinale a Wimbledon dopo tre anni. La ceca, testa di serie n°6 del tabellone, ha sconfitto 6-1; 7-5 la connazionale Zahlavova-Strycova. C'è stata partita solo nel secondo set con quattro break di fila (2 per parte) dal 3-3. Decisivo, per la vittoria, l'allungo di Petra sul 6-5 in suo favore con la Strycova che si congeda da un ottimo torneo smarrendo il servizio a 0.

Giovedi per la Kvitova altro derby ceco con Lucie Safarova che, nel pomeriggio, ha sconfitto nettamente 6-3; 6-1 Ekaterina Makarova. Match perfetto per l'ex fidanzata di Thomas Berdych che ha chiuso la pratica in un'ora esatta di gioco. Per la Safarova è la prima semifinale in carriera in uno Slam. Comunque vada, in Repubblica Ceca già si può festeggiare un risultato storico.

Wimbledon 2014: Sharapova eliminata negli ottavi

Proseguono le sorprese. Dopo le eliminazioni di Serena Williams, Na Li, Radwanska, arriva anche quella di Maria Sharapova, sconfitta negli ottavi di finale da Angelique Kerber 7-6; 4-6; 6-4 in due ore e mezza di gioco.

Partita molto combattuta che rispecchia l'indole battagliera delle due contendenti. Sharapova costretta a rincorrere già nel primo set con la Kerber che conserva il break di vantaggio fino al 5-4 quando, al servizio per chiudere, subisce il rientro della russa. Angie si rifà prontamente nel tie break seguente deciso da tre punti di fila che spezzano l'equilibrio sul 4-4. Il secondo parziale si apre con break e controbreak in avvio. La parità si mantiene fino al 3-3 quando la Kerber cala al servizio e consente l'allungo di Masha che si invola, indisturbata, al 6-4.

Chi si aspettava l'inevitabile resa della teutonica si è dovuto credere quando la Kerber si issa sul 3-0 nel terzo set. La Sharapova però non molla e sventa un primo match point, al servizio, sotto 5-3. L'occasione persa condiziona la tedesca. Il braccio, all'improvviso, inizia a tremare e Maria ne approfitta. Controbreak a 30 e occasione per impattare 5-5, al cambio di campo, con la battuta a disposizione. L'ultimo game è lottatissimo. Con tre gratuiti, la russa concede altre tre palle match ma recupera da 0-40. La Kerber insiste e la spunta 6-4 alla settima opportunità per chiudere il match.

La tennista di Brema affronterà domani, nei quarti, Eugenie Bouchard. Deciso anche l'altro ottavo di finale della parte alta. Se lo giocheranno Sabine Lisicki (6-3; 3-6; 6-4 alla Shvedova) e Simona Halep, la finalista del Roland Garros, che demolisce la kazaka Diyas 6-3; 6-0.

Con l'uscita delle migliori, un outsider si aggiudicherà il torneo. Tranne la Kvitova nessun altra di quelle rimaste in corsa ha mai vinto a Wimbledon.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail