Tour de France 2014: altimetria delle tappe e analisi del percorso

Le prime tre tappe in Inghilterra. La quinta sul pavé.

Ormai ci siamo è arrivato luglio che nel mondo del ciclismo è sinonimo di Tour de France. Sabato 5 la Grande Boucle prende il via dall'Inghilterra, il Paese che negli ultimi anni più di tutti ha caratterizzato questa corsa, poiché il Team Sky ha vinto le ultime due edizioni, prima nel 2012 con Bradley Wiggins, primo britannico in assoluto a riuscire in questa impresa, poi nel 2013 con Chris Froome, anch'egli britannico seppur di origine keniana. Froomey sarà in prima fila con il dorsale numero 1 per difendere la Maglia Gialla conquistata l'anno scorso dagli attacchi dei vari Alberto Contador e Vincenzo Nibali, giusto per citare alcuni dei concorrenti più quotati.

La prima tappa da Leeds ad Harrogate è lunga 190,5 km con tre gran premi della montagna lontani dal traguardo e non troppo difficili da affrontare, sono indetti di quarta categoria il primo e di terza gli altri due. Questa frazione dovrebbe concludersi con uno sprint e i principali favoriti sono Marcel Kittel della Giant-Shimano e Mark Cavendish dell'Omega Pharma-Quick Step, che peraltro è a due passi da casa sua.

Già dal secondo giorno si comincia a fare sul serio con una tappa piuttosto dura, da York a Sheffield, lunga 201 km con ben nove gpm. In questo caso potrebbe essere favorita la fuga e al traguardo probabilmente saranno in pochi a contendersi la vittoria.

Il terzo giorno si arriva a Londra, partendo da Cambridge. Tappa molto semplice lunga 155 km e completamente piatta, con uno sprint intermedio al km 108. Ovviamente è una frazione pensata per i velocisti.

Da martedì 8 luglio si corre in Francia e la quarta tappa da La Touquet Paris Plage a Lille è lunga 163,5 km con due gpm di quarta categoria, anche in questo caso dovrebbe esserci un arrivo in gruppo con volata finale.

La quinta tappa è una delle più attese perché ha molto in comune con la regina delle classiche, la Parigi-Roubaix: si va da Ypres ad Arenberg Porte du Hainaut lungo un percorso di 155,5 km con nove tratti in pavé. In molti corridori, inclusi Froome, Contador e Nibali, sono andati a fare un sopralluogo nei mesi scorsi.

La sesta tappa è per i velocisti da Arras a Reims, lunga 194 km con due gpm entrambi di quarta categoria. La settima invece è una delle più lunghe, ben 234,5 km anche in questo caso due soli gpm di quarta categoria ma vicini al traguardo.

La gara entra nel vivo al termine della prima settimana di gara con la tappa numero otto da Tomblaine a Gerardmer, 161 km con tre gpm, tutti molto vicini al traguardo, i primi due di seconda categoria e il terzo, proprio all'arrivo, di terza categoria. Qui dovrebbero cominciare a farsi vedere gli scalatori.

La nona tappa da Gerardmer a Mulhouse è lunga 170 km con sei gpm, di cui due di seconda categoria, tre di terza e uno di prima. All'arrivo dovrebbero essere in pochi a giocarsi la vittoria.

Il 14 luglio, giorno di festa in Francia, c'è una tappa durissima, da Mulhouse a La Planche des Belle Filles, lunga 161,5 km con ben sette gpm, due di seconda categoria, uno di terza e quattro di prima categoria, incluso l'arrivo su una salita lunga 5,9 km con una pendenza media dell'8,5%.

Dopo il primo giorno di riposo si torna a correre mercoledì 16 luglio da Besancon a Oyonnax, un percorso lungo 187,5 km con quattro gpm, tre di terza e uno di quarta categoria, posizionati da 141 km in poi. Molto probabile una vittoria in solitaria.

Dovrebbe invece concludersi con uno sprint la dodicesima tappa da Bourg en Bresse a Saint-Étienne, lunga 185,5 km con quattro gpm, metà di quarta e metà di terza categoria.

Il giorno dopo invece saranno protagonisti gli scalatori in una tappa lunga 197,5 km da Saint-Étienne a Chamrousse con un gpm di terza categoria dopo pochi chilometri dal via, un altro di prima categoria al km 152 e l'arrivo su una salita Hors Catégorié lunga 18,2 km con una pendenza media del 7,3%.

Anche la tappa numero 14 di 177 km da Grenoble a Risoul ha un arrivo in salita piuttosto duro. Il primo gmp si trova al km 82 ed è di prima categoria (salita di 34 km con una pendenza media del 3,9%), il secondo è Hors Catégorié (19 km con una pendenza media del 6%) sul Col d'Izoard, l'arrivo è su un gpm di prima categoria lungo 12,6 km con una pendenza del 6,9% in media.

La quindicesima tappa è invece per i velocisti, lunga 222 km completamente piatta da Tallard a Nîmes. Dopo il secondo giorno di riposo si torna a salire nella tappa da Carcassone a Bagnères-de-Luchon, lunga 237,5 km con cinque gpm, i primi due vicini al via di quarta categoria, poi a km 155 uno di seconda categoria, seguito da uno di terza e poi la salita del Port du Bales che è Hors Catégorié a una ventina di km dall'arrivo.

Molto dura anche la diciassettesima tappa da Saint-Gaudens a Saint-Lary-Soulan lunga 124,5 km con arrivo sul Pla d'Adet, salita Hors Catégorié di 10,2 km con una pendenza dell'8,3% in media. Lungo il percorso ci sono altre tre cime di prima categoria.

Ancora un arrivo su una salita Hors Catégorié nella diciottesima tappa da Pau a Haucatam, con i primi due gpm di terza categoria piuttosto lontani dal traguardo, poi al km 95,5 un gpm di 17,1 km al 7,3% di pendenza media, Hors Categorié come l'arrivo su una salita di 13,6 km a una pendenza del 7,8%.
Tappa quasi completamente piatta invece la diciannovesima da Maubourguet Val D’Adour a Bergerac, lunga 208,5 km con un solo gpm di quarta categoria al km 195,5.
La penultima tappa è una cronometro individuale di 54 km da Bergerac a Périgueux, poi domenica 17 luglio la passerella da Evry a Parigi con l'arrivo sugli Champs Élysées dopo 137,5 km.

Le tappe chiave potrebbero essere la quinta, quella sul pavé, la tredicesima con arrivo in salita a Chamrousse e la ventesima, ossia la crono, che potrebbe anche rivelarsi decisiva.

Tour de France 2014: altimetria di tutte le tappe


Altimetria tappe Tour de France 2014

Qui di seguito il calendario con la lunghezza di tutte le tappe del Tour 2014:

Sabato 5 luglio, 1a tappa: Leeds - Harrogate, 191 km
Domenica 6 luglio, 2a tappa: York - Sheffield, 198 km
Lunedì 7 luglio, 3a tappa: Cambridge - Londra, 159 km
Martedì 8 luglio, 4a tappa: Le Tourquet-Paris-Plage - Lille, 164 km
Mercoledì 9 luglio, 5a tappa: Ypres (Belgio) - Arenberg Porte Du Hainaut, 156 km
Giovedì 10 luglio, 6a tappa: Arras - Reims, 194 km
Venerdì 11 luglio, 7a tappa: Épernary - Nancy, 233 km
Sabato 12 luglio, 8a tappa: Tomblaine - Gérardmer La Mauselaine, 161 km
Domenica 13 luglio, 9a tappa: Gérardmer - Mulhouse, 166 km
Lunedì 14 luglio, 10a tappa: Mulhouse - Planches del Belles Filles, 161 km
Martedì 15 luglio: riposo a Besançon
Mercoledì 16 luglio, 11a tappa: Besançon - Oyonnax, 186 km
Giovedì 17 luglio, 12a tappa: Bourg-en-Bresse - Saint-Etienne, 183 km
Venerdì 18 luglio, 13a tappa: Saint-Etienne - Chamrousse, 200 km
Sabato 19 luglio, 14a tappa: Grenoble - Risoul, 177 km
Domenica 20 luglio, 15a tappa: Tallard - Nîmes, 222 km
Lunedì 21 luglio: riposo a Carcassonne
Martedì 22 luglio, 16a tappa: Carcassonne - Bagnères-de-Luchon, 237 km
Mercoledì 23 luglio, 17a tappa: Saint-Gaudens - Saint-Lary-Soulan Pla d’Adet, 125 km
Giovedì 24 luglio, 18a tappa: Pau - Hautacam, 145 km
Venerdì 25 luglio, 19a tappa: Maubourguet Val D’Adour - Bergerac, 208 km
Sabato 26 luglio, 20a tappa: Bergerac - Périgueux (crono), 54 km
Domenica 27 luglio, 21a tappa: Évry - Parigi, 136 km

Ecco la gallery con tutte le altimetrie

  • shares
  • Mail