Wimbledon 2014: Federer - Djokovic, video highlights della finale

Wimbledon 2014. Gli highlights della finale Djokovic-Federer

E' stata una finale da sogno. Wimbledon 2014 ci lascia questo ricordo indelebile. 4 ore di tennis meraviglioso, intenso, combattuto. Ad interpretarlo nel teatro dei sogni, due dei campioni più grandi della storia di questo sport, Novak Djokovic e Roger Federer.

L'ha spuntata il serbo in cinque set con un punteggio (6-7; 6-4; 7-6; 5-7; 6-4) che riassume alla perfezione la tensione e l'equilibrio che si sono vissuti, ieri, sul Centrale di Church Road con tanti vip nel Royal Box (il principe Williams e la consorte Kate, David e Victoria Beckham su tutti), protagonisti anche loro di uno spettacolo sportivo che segnerà l'annata.

Commovente l'assolo di Federer nel quarto set quando sotto 5-2, l'elvetico ha infilato cinque game di fila che hanno trascinato il match al quinto. Sul prato che lo ha visto trionfare sette volte e sul quale si sente padrone di casa, Roger ha ritrovato, nel momento più difficile, l'orgoglio del campione che rifiuta la sconfitta e non vuole abdicare. Purtroppo però non è bastato e, perdere per un'incollatura, non può non essere deludente pur nella consapevolezza di poter ancora lottare per grandi traguardi

Ho giocato meglio rispetto alle ultime due finali vinte qui - spiega Federer a fine partita - Ho perso perchè non sono quasi mai riuscito ad arrivare a palla break. Eppure, con Nole, ci siamo incontrati tante volte e non ho mai fatto tanta fatica a breakkarlo. Questa cosa mi ha deluso oggi. Avevo recuperato la partita e ho perso per poco

Djokovic si gode il meritato trionfo. Sono giorni indimenticabili per il serbo che da, oggi, torna in vetta al ranking Atp e si appresta a convolare a nozze con l'amata Jelena Ristic che, in autunno, lo renderà padre di un bambino. Al termine della partita, Nole, ha mangiato un ciuffo d'erba, ripetendo la stessa scena vista, nel 2011, dopo il primo trionfo contro Nadal. Che campione, Djokovic. Riprendersi dopo lo choc del quarto set (con un match point fallito) e battere un avversario in crescita e del valore di Federer, non è da tutti. Solo lui e Nadal sono in grado di centrare imprese simili e ripeterle, costantemente, nel tempo. Ecco perchè, finchè ci saranno loro, la concorrenza raccoglierà solo le briciole...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail