Tour de France 2014: Marcel Kittel vince anche la quarta tappa! È tris! Nibali sempre in giallo

Da Le Touquet-Paris-Plage a Lille Métropole, la tappa di martedì 8 luglio.

Marcel Kittel ha vinto la quarta tappa

Terza vittoria in quattro tappe per Marcel Kittel. Non c'è gara nelle volate, anche se oggi il tedesco della Giant-Shimano, complice un arrivo in leggerissima saluta, ha dovuto faticare un pochino di più rispetto alle due precedenti frazioni vinte in Gran Bretagna. In ogni caso a dettare legge è ancora lui, anche nella prima tappa francese (con un breve sconfinamento in Belgio) con grande disperazione di Alexander Kristoff della Katusha, il vincitore della Milano-Sanremo 2013 che si è visto beffare sul traguardo da Kittel, mentre terzo si è piazzato il campione francese Arnaud Démare della FDJ. Quarto è Peter Sagan e nella top-ten troviamo anche due italiani: Davide Cimolai della Lampre-Merida e Daniel Oss della BMC.
Ovviamente Vincenzo Nibali conserva la sua Maglia Gialla.

Classifica quarta tappa

Le classifiche aggiornate dopo la quarta tappa:
Tour de France 2014: classifica generale - Maglia Gialla
Tour de France 2014: classifica a punti - Maglia Verde
Tour de France 2014: classifica giovani - Maglia Bianca
Tour de France 2014: classifica scalatori - Maglia a Pois

La fotogallery della tappa di oggi

17:35 - Sul traguardo lotta tra Kristoff, Kittel e Démare, ma a vincere è ancora un volta Marcel Kittel. Kristoff si dispera perché sembrava avere la vittoria in pugno.

Vince Kittel

17:34 - Sagan è riuscito a riportarsi davanti e alla sua ruota c'è Cancellara.

17:33 - Arrivano anche i Giant-Shimano e i Katusha. Siamo a -2 km.

17:30 - Tutta l'Omega Pharma - Quick Step è davanti. Mancano 4 km.

Omega

17:28 - Tony Martin si è fatto riprendere, ora si fa vedere Ramunas Navardauskas.

17:27 - Intanto, come era ovvio, Thomas Voeckler ha vinto il premio Combattività di oggi.

17:26 - Tony Martin ha allungato di qualche metro e si gira spesso indietro per vedere se qualcuno si aggrega, mancano meno di 8 km alla fine.

Tony Martin

17:25 - Si formano i vari treni in testa al gruppo.

Treni

17:22 - Arriva la conferma che Sagan era caduto con il suo compagno di squadra Ted King, hanno perso una cinquantina di metri.

17:21 - In testa al gruppo ora ci sono i Tikoff-Saxo di Contador.

17:20 - Peter Sagan è in coda al gruppo, probabilmente ha avuto un problema tecnico.

17:18 - Voeckler è stato ripreso. Gruppo compatto a 16 km dalla fine.

17:13 - Gregory Henderson della Lotto-Belisol intanto ha abbandonato la corsa. Lars Bak e Bart de Clercq, i suoi compagni di squadra caduti con lui, non si sono fatti male e possono proseguire.

17:11 - Solo 17" di vantaggio per Voeckler a 20 km dalla fine.

17:06 - A 25 km dal traguardo il distacco è di 22".

17:01 - Tre uomini della Lotto-Belisol sono caduti a una rotonda e Gregory Henderson è quello che ha avuto la peggio.

Henderson

17:00 - Scende ancora il distacco, ormai lo stanno andando a prendere, siano a circa 30" di vantaggio per Voeckler a meno di 30 km dalla fine.

16:55 - Grazie alla lotta tra le varie squadre in testa al plotone principale ora il vantaggio di Voeckler è diminuito ed è di circa 50".

16:53 - Ora si fanno vedere davanti i BMC, con Daniel Oss in prima linea, e il Team Sky.

16:47 - In testa al gruppo si fa vedere soprattutto la Lotto-Belisol di André Greipel.

16:46 - Sale ancora il vantaggio di Voeckler, a 40 km dalla fine è di 1' 34".

16:39 - Sul gpm c'è moltissimo gruppo come sempre. Voeckler si sta gasando e va a tutta, il suo vantaggio ora è di 1' 19".

Voeckler in fuga sul gpm

16:38 - Voeckler sta per transitare sul secondo gpm, sul Mont Noir, prederà il punticino per la Maglia a Pois cui però non è interessato.

16:36 - Il vincitore della Parigi-Roubaix Niki Terpstra, che domani potrebbe essere tra i protagonisti nella tappa sul pavé, è caduto e si fatto un po' male alla mano destra e ora sta andando a tutta per tornare nel gruppo.

Terpstra

16:31 - Voeckler ha fatto risalire il suo vantaggio che ora è di nuovo sopra il minuto.

16:27 - Mate ha forato e poiché il distacco ormai era troppo poco è stato ripreso dal gruppo. Voeckler non è sembrato felicissimo di restare in testa da solo a 54 km dalla fine.

Voeckler

16:25 - Tra coloro che si sono fatti sorprendere dall'attacco della Cannondale ci sono Arnaud Démare della FDJ e Michael Kwiatkowski che ora sta rientrando grazie ai suoi compagni dell'Omega Pharma-Quick Step che lo hanno aspettato. Intanto è stata superata la frontiera tra Francia e Belgio per il breve sconfinamento previsto oggi

Frontiera

16:18 - Tra l'azione della Cannondale e il vento il gruppo si è diviso in due tronconi, tuttavia Kittel e i suoi compagni della Giant-Shimano sono lì davanti. Intanto il vantaggio dei fuggitivi è notevolmente diminuito, ora è di soli 30".

16:15 - Forcing della Cannondale in testa al gruppo. Sagan e i suoi compagni hanno spezzato il gruppo in due, il loro obiettivo molto probabilmente è di lasciare indietro Marcel Kittel, superfavorito anche per questa tappa, anche se Sagan ci crede molto anche perché l'arrivo in leggera salita rende questa frazione particolarmente adatta alle sue caratteristiche.

16:09 - Peter Sagan senza sforzo vince lo sprint del gruppo, dietro di lui il suo compagno di squadra nella Cannondale Marco Marcato e terzo Bryan Coquard dell'Europcar.

Peter Sagan allo sprint intermedio

16:06 - Mate ha avuto problemi con la bici, ha dovuto cambiarla, tuttavia appena si è rimesso in sella ha raggiunto Voeckler. I due non lottano per lo sprint intermedio e Voeckler passa un po' prima di Mate.

Mate problemi con la bicicletta

16:05 - I due battistrada sono vicini al traguardo volante di Cassel.

16:00 - Proseguono in accorto Voeckler e Mate che ora hanno nuovamente aumentato il vantaggio, facendolo salire a 2' 18" a 75 km dalla fine.

Fuggitivi

15:52 - Siamo a 80 km dalla fine è ora il distacco è sceso sotto i due minuti.

15:41 - Il distacco ora è di 2' 03" quando mancano 87,9 km. Tra pochissimo il rifornimento fisso.

15:32 - Il gruppo ha cominciato ad aumentare il ritmo e il distacco sta calando.

15:21 - A 102,3 km dalla fine il vantaggio dei fuggitivi è leggermente calato, ora è di 2' 58".

15:14 - Ecco la Maglia Gialla Vincenzo Nibali ben protetto dai suoi compagni dell'Astana.

Vincenzo Nibali nascosto

15:11 - Mancano ancora una quarantina di km per lo sprint intermedio a Cassel.

15:09 - Nella prima ora di corsa Voeckler e Mate hanno percorso 43,2 km.

15:02 - Quando mancano 117,2 km alla fine il distacco tra i due fuggitivi Voeckler e Maté e il resto del gruppo è di 3' 35".

14:43 - I due battistrada sono passati sul primo gpm, Côte de Campagnette, di quarta categoria, c'è solo un punto in palio e lo prende Maté che è compagno di squadra della Maglia a Pois Cyril Lemoine.

14:38 - Voeckler e Mate hanno chiacchierato a lungo tra loro e poi con le ammiraglie, stanno discutendo sul percorso per decidere che andatura mantenere. Il distacco comunque è sempre sopra i tre minuti.

14:29 - I due fuggitivi Thomas Voeckler della Europcar e Luis Angel Mate della Cofidis ora hanno 3' 07" di vantaggio sul gruppo. Intanto si riesce a capire meglio che cosa è successo al momento della caduta di Froome: ha ceduto il manubrio di Izagirre che ha dunque perso l'equilibrio toccando il britannico.

14:16 - Anche Bauke Mollema è stato coinvolto nella caduta, ma chi ha avuto la peggio sembra essere proprio Froome, anche se non ha problemi a pedalare, ma sembra invece avere un disturbo alla mano sinistra.

14:13 - Chris Froome si sta facendo medicare dopo la caduta. Gli stanno disinfettando le ferite, ha un'abrasione sul fianco sinistro e delle ferite anche sulla mano e il gomito.

Chris Froome dopo la caduta

14:00 - Chris Froome è caduto e si è anche procurato dei graffi, si è scontrato con Jon Izagirre in gruppo e ha perso l'equilibrio.

Caduta di Froome

13:57 - Attacco immediato di Thomas Voeckler della Europcar e Luis Mate della Cofidis.

13:55 - La quarta tappa è ufficialmente partita!

13:50 - I corridori stanno seguendo la macchina del direttore della corsa per raggiungere il km 0.

13:33 - La corsa deve ancora partire, la tappa di oggi è piuttosto semplice, tanto che la maggior parte dei corridori sta già pensando a domani, alla tappa sul pavé, tuttavia oggi dovranno stare molto attenti perché pioviggina e su alcuni tratti che della sabbiolina che bagnata potrebbe dare molto fastidio e si rischiano brutte cadute. Intanto abbiamo saputo che Andy Schleck della Trek, che ieri è caduto, oggi non parte. Ha fatto un po' di riscaldamento sui rulli, ma evidentemente non se la sentiva di gareggiare e ha delle evidenti fasciature.

Tour de France 2014, quarta tappa: Le Touquet-Paris-Plage a Lille Métropole


Il Tour de France arriva effettivamente in Francia dopo tre giorni meravigliosi in Inghilterra, tre giorni che hanno fatto capire che i trionfi degli ultimi anni di Mark Cavendish, Sir Bradley Wiggins e Chris Froome hanno davvero contribuito a portare milioni (già, milioni!) di tifosi per strada ad applaudire il passaggio dei ciclisti.

Sicuramente la carovana della Grande Boucle troverà il solito entusiasmo anche in casa, sulle strade francesi che ogni anno si popolano di tantissimi appassionati di ciclismo provenienti da tutto il mondo. Oggi, a partire dalle ore 14, seguiremo in diretta la quarta tappa di questo Tour de France finora per noi davvero speciale perché in Maglia Gialla c'è un italiano, Vincenzo Nibali. La frazione odierna che parte dal Le Touquet-Paris-Plage per arrivare a Lille Métropole dopo 163,5 km dovrebbe essere ancora una volta appannaggio dei velocisti e dunque di Marcel Kittel che ha dimostrato di essere praticamente imbattibile in volata, anche se c'è sempre la possibilità di una sorpresa o (piuttosto remota) di una fuga che riesca ad arrivare fino al traguardo.

I nomi di coloro che battaglieranno con Kittel sono sempre gli stessi: da Peter Sagan della Cannondale ad Alexander Kristoff della Katusha, da Arnaud Démare della FDJ ad André Greipel della Lotto Belisol e poi via via gli altri velocisti come José Joaquin Rojas della Movistar, Davide Cimolai che deve colmare il vuoto lasciato da Sacha Modolo nella Lampre Merida così come Mark Renshaw deve colmare quello lasciato da Cavendish nell'Omega Pharma-Quick Step, Daniel Oss della BMC, Samuel Dumoulin dell'AG2R La Mondiale, Romain Feillu della Bretagne Séché, Danny Van Poppel della Trek, Heinrich Haussler della IAM e il sorprendente Bryan Coquard della Europcar, forse finora la rivelazione più interessante di questo Tour. La Cannondale di Sagan volendo potrebbe puntare anche su Elia Viviani.

Vincenzo Nibali non dovrebbe avere difficoltà a conservare la Maglia Gialla anche se prima o poi dovrà lasciarla per tentare di riprenderla l'ultima settimana. Tenerla tutte e tre le settimane sarebbe un'impresa straordinaria, ma anche faticosissima per la sua squadra.

La tappa di oggi, disegnata da Gilles Maignan, è molto semplice, prevede un piccolo sconfinamento in Belgio, un primo gpm dopo 34 km sulla Côte de Campagnette, di quarta categoria, così come il secondo sul Mont Noir al km 147, poco prima del breve passaggio in terra belga nelle Fiandre Nord-Occidentali. C'è uno sprint intermedio verso metà percorso, a Cassel, al km 92. L'arrivo è posto a Boulevard de Tournai, a Villeneuve-d’Ascq.

Qui di seguito l'altimetria della tappa.

Tour de France 2014, quarta tappa: altimetria


Altimetria quarta tappa Tour de France 2014

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail