Basket NBA mercato: LeBron riflette, Anthony verso New York , Popovich rinnova

L’atteso incontro tra LeBron James e Pat Riley c’è stato, ma non è arrivata la decisione finale sul futuro del ‘Prescelto’. Oltre un’ora di confronto tra il giocatore ed il presidente dei Miami Heat, avvenuto a Las Vegas, poi King James ha deciso di prendersi almeno una notte di riflessione. “Vuole parlare con la sua famiglia”, è l’unico commento uscito da una fonte anonima vicina al giocatore e non c’è una data stabilita per l’annuncio, anche probabilmente avverrà tra oggi e domani, visto che poi LBJ andrà in Brasile per assistere alle finali del Mondiale di calcio.

Anche Carmelo Anthony, l’altro free agent più atteso, non ha ancora comunicato il suo futuro, ma le indiscrezioni parlano di una permanenza a New York. “Sta riflettendo molto perché è la più grande decisione della sua carriera – ha detto un suo amico al Daily News – ma vuole restare ai Knicks. Crede in Phil Jackson”. La società della Grande Mela ha offerto a ‘Melo’ il massimo salariale (129 milioni di dollari), oltre 33 milioni in più rispetto a quanto può avergli offerto qualsiasi altra squadra. Ma l’agente ha smentito: “Decisione ancora non presa”.

Chi la sua l’ha già presa è Gregg Popovich. Il tecnico dei San Antonio Spurs ha trovato l’accordo per il rinnovo pluriennale con la formazione texana e, dunque, proseguirà ad essere la figura dominante della squadra campione NBA, come avviene dalla stagione 1996-97. Non è stata resa nota ufficialmente la durata del contratto, ma sembra siano quattro anni. Per chiudere questa nottata piena di notizie, Chandler Paersons ha trovato l’accordo con i Dallas Mavericks per un triennale da 45 milioni di dollari: Houston ha tre giorni di tempo per pareggiare l’offerta.

2014 NBA Finals - Game Four

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail