Eneco Tour 2014: Andrea Guardini vince la prima tappa con una volata magistrale (VIDEO)

Il corridore dell'Astana nei giorni scorsi aveva vinto due tappe al Giro di Danimarca.

Continua il momento di grazia di Andrea Guardini. Il corridore dell'Astana, che nei giorni scorsi ha ottenuto ben due vittorie di tappa al Giro di Danimarca, è stato il più bravo di tutti anche oggi, sul traguardo della prima frazione dell'Eneco Tour a Terneuzen, lunga 181,9 km.

Guardini si è imposto con una volata magistrale a coronare il grande lavoro della sua squadra, che gli ha preparato il terreno al meglio, tenendo sempre nelle prime posizioni del gruppo, lontano dai rischi, e poi coperto fino agli ultimi metri, quando poi è uscito e ha battuto tutti di potenza tagliando il traguardo a braccia alzate. Ottimo anche il terzo posto di Davide Cimolai della Lampre-Merida, la squadra italiana che non ha potuto lottare per la vittoria con il suo velocista, Sacha Modolo, che è rimasto coinvolto in una brutta caduta.

E le cadute sono state tante, sia a causa del vento, che l'ha fatta da padrone lungo tutto il percorso con continui cambi di direzione, sia a causa delle numerose rotonde e delle forature.

Eneco Tour 2014: presentazione del percorso e start list ufficiale

Nei primi chilometri è stato Laurens De Vreese della Wanty-Groupe Gobert ad avviare una fuga e a lui si sono aggiunti Gatis Smukulis del Team Katusha e Kenneth Van Bilsen della Topsport Vlaanderen-Baloise che hanno guadagnato un vantaggio massimo di 8' 25" al 28° km.
De Vreese è stato il primo a transitare allo sprint intermedio e intorno al km 70 ha anche cercato di continuare la fuga da solo forse non contento del ritmo degli altri due battistrada e speranzoso di portare a termine una fuga-bidone, ma è stato presto ripreso e i tre hanno ricominciato a collaborare. Smukulis è stato il migliore al primo check point che dà i punti per la classifica della combattività, ma nel secondo ha transitato per terzo, mentre primo è stato Van Bilsen e domani sarà lui a indossare la Maglia Nera simbolo del più combattivo della corsa.

A 54,5 km dalla fine il distacco era già dimezzato rispetto al vantaggio massimo avuto nei primo 30 km, poi negli ultimi 40 km si è messo in testa il Team Sky con Ian Stannard, già protagonista ieri alla Race London Classic, e il gap è sceso sempre di più. Nel frattempo, dopo essere passato per primo a un traguardo intermedio, Smukulis è caduto a una curva sull'asfalto bagnato da una leggera pioggia caduta su alcuni tratti del percorso ed è rimasto indietro, venendo poi ripreso per primo. Ai -18 km il gruppo è tornato compatto perché sono stati ripresi anche gli altri due battistrada. negli ultimi 10 km a turno hanno tirato le squadre dei velocisti più attesi, ma non si sono formati dei veri e propri treni e alla fine Andrea Guardini ha scelto il tempo giusto per attaccare e ha sferrato il colpo decisivo per mettere tutti ko.

Andrea Guardini ha vinto la prima tappa dell'Eneco Tour 2014

Ecco i primi dieci oggi al traguardo della prima tappa dell'Eneco Tour 2014, tutti con lo stesso tempo:


    1) Andrea Guardini (Italia) Astana
    2) Yohann Gène (Francia) Europcar
    3) Davide Cimolai (Italia) Lampre-Merida
    4) Jens Debusschere (Belgio) Lotto-Belisol
    5) Boy Van Poppel (Paesi Bassi) Trek
    6) Alexander Porsev (Russia) Katusha
    7) Tom Dumoulin (Paesi Bassi) Giant-Shimano
    8) Matteo Trentin (Italia) Omega Pharma-Quick Step
    9) Sep Vanmarcke (Belgio) Belkin
    10) Michael Van Staeyen (Belgio) Topsport Vlaanderen-Baloise

Guardini ovviamente è anche il leader della classifica generale e di quella a punti, anche se il simbolo della classifica a punti sarà indossato da Yohann Gène.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail