Europei Nuoto Berlino 2014: Rachele Bruni quinta nella 5 km a crono femminile

Isabella Sinisi dodicesima, Giorgia Consiglio diciassettesima.

Rachele Bruni non è riuscita a difendere il suo titolo nei 5 km di fondo e questa volta si è dovuta accontentare del quinto posto, pur avendo disputato una buona gara in cui tatticamente non ha sbagliato nulla. L'azzurra, campionessa europea su questa distanza nel 2008, nel 2011 e nel 2012, è stata battuta da Isabelle Harle, tedesca, che ha conquistato l'oro, dall'olandese Sharon Van Rouwendaal che oggi ha vinto l'argento dopo aver conquistato ieri l'oro nella 10 km, dalla spagnola Mireia Garcia Belmonte, grande campionessa in vasca che ora si cimenta anche nelle acque libere e al primo colpo ottiene un bronzo. Al quarto posto si è piazzata l'ungherese Eva Risztov, ieri argento nella 10 km.

Il tempo finale della nuova campionessa d'Europa, che ha avuto il piacere di vincere davanti al pubblico di casa (come era successo a Rachele nel 2012 a Piombino) è di 57:55.7, mentre Van Rouwendaal ha fermato il cronometro su 58:29.9 e Mireia Belmonte Garcia ha ottenuto un tempo di 58:48.7. Rachele Bruni, invece, ha registrato un tempo di 58:56.3 dunque a un minuto e un secondo dalla medaglia d'oro.

Per quanto riguarda le altre azzurre, Isabella Sinisi, esordiente, ha totalizzato un crono di 1:00:48 e si è piazzata al nono posto, ma, come ha fatto notare il ct della nazionale di fondo Massimo Giuliani, ha sbagliato rotta di una decina di metri e dunque ha perso secondi importanti.
Giorgia Consiglio, invece, ha chiuso al diciassettesimo posto con un tempo di 1:01:52.0.

Ecco il commento di Rachele Bruni a fine gara ai microfoni di RaiSport:

"Avevamo deciso di fare una gara in progressione, avevo preparato bene la gara e ho applicato la strategia che avevo programmato ma è mancato quel pizzico si velocità in più per salire sul podio"

E queste le parole di Giorgia Consiglio:

"Come posizione non ci siamo per niente. La gara volevo farla in progressione, ma mi è riuscita male perché il secondo giro è stato molto più lento del primo. La 5km per me è difficile, soprattutto a crono da sola, sono più un tipo da combattimento. Comunque va bene così, per me era già importante semplicemente essere qui"

Domani il nuoto di fondo si ferma ma torna sabato con il Team Event, la gara disputata a squadre, ognuna composta da due atleti uomini e una donna. Finora l'Italia l'ha disputata con Rachele Bruni, quest'anno il suo posto sarà preso da Aurora Ponselè, che finora è l'unica ad aver raccolto una medaglia (il bronzo nella 10 km). Secondo il ct Massimo Giuliani le altre nazionali da tenere d'occhio sono la Germania, l'Ungheria, l'Olanda e la Francia.

Rachele Bruni

Ecco le prime dodici classificate nella 5 km a cronometro:
Classifica 5 km di fondo a crono femminile

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail