Volley femminile, World Grand Prix 2014: Italia ko con la Russia 3-1

Le azzurre hanno giocato bene solo il primo set e stavano per buttare via anche quello nel finale.

Comincia con una preoccupante sconfitta l'ultimo e decisivo weekend del World Grand Prix 2014 a Kalingrad per la nazionale italiana di pallavolo femminile. Preoccupante non tanto per la sconfitta in sé, per 3-1 contro le padrone di casa della Russia, quando per come è arrivata. Perdere contro la Russia campionessa d'Europa e del Mondo ci può stare, è ovvio, ma il problema è che le azzurre continuano a mostrare sempre le stesse lacune e questo significa che con il lavoro fatto in settimana ancora non riescono a migliorarsi ed è grave a poco più di un mese dai Mondiali.

In particolare l'Italia si dimostra incapace di chiudere i set, tanto che nel primo, praticamente dominato, le azzurre si sono fatte annullare ben cinque set-point. Il ct Marco Bonitta non ha ancora trovato la quadratura del cerchio e molto dipende dal fatto che purtroppo ha la palleggiatrice titolare a mezzo servizio. Francesca Ferretti è certamente indispensabile, perché quando gioca bene è l'unica tra le tre registe al servizio di Bonitta, capace di servire al meglio le centrali, tuttavia a causa degli acciacchi fisici le manca la continuità e il suo gioco a intermittenza si traduce in un gioco a intermittenza di tutta la squadre, che chiaramente contro avversarie forti come la Russia porta inevitabilmente alla sconfitta.

La Russia di oggi non è imbattibile, ha molti punti deboli, a cominciare dalla ricezione. Infatti nel primo set le azzurre hanno fatto leva sul servizio e le hanno messe molto in difficoltà portandosi in vantaggio 16-12 al secondo time-out tecnico per poi allungare fino al 24-19 con un punto di Chirichella valso cinque set-point tutti annullati dalla Russia. I finali di set problematici anche dopo un parziale dominato sono una costante della nostra nazionale, che in una circostanza simile stava per andare in difficoltà anche contro la Thailandia. Per fortuna Diuof si è procurata un altro set-point e Del Core lo ha concretizzato, chiudendo sul 27-25.

Dal secondo set in poi, però, l'Italia è stata sempre in difficoltà, la Russia ha mandato in campo Shcherban che ha messo a segno 8 punti in questo parziale e ha gestito alla grande il suo vantaggio fino alla fine chiudendo sul 25-19. Bonitta, partito con un sestetto titolare con Ferretti in regia, opposto Centoni, schiacciatrici Del Core e Caterina Bosetti, centrali Arrighetti e Chirichella, libero De Gennaro nel primo set, ha poi inserito Piccinini in banda, Diouf opposto e Signorile al palleggio, ma i cambi non hanno evitato la disfatta.

Nel terzo set poi Bonitta ha anche dovuto rinunciare a Valentina Arrighetti e ha fatto esordire Sara Bonifacio al suo posto, mentre in difesa ha messo Merlo come libero al posto di De Gennaro. Anche in questo caso la Russia trascinata da Goncharova ha dominato il set e ha chiuso in scioltezza sul 25-19.

Nel quarto parziale niente di nuovo, Russia sempre avanti, Italia incapace di riportarsi in parità almeno per lottare punto a punto, e padrone di casa che con sette match point se ne fanno annullare solo uno da Diouf e chiudono sul 25-18 il parziale e sul 3-1 la partita.

Domani alle 15:30 con diretta tv su RaiSport 2 l'Italia affronta la Germania di Giovanni Guidetti ed è praticamente una sfida da dentro o fuori in vista della qualificazione alla Final Six di Tokyo.

Italia sconfitta dalla Russia 3-1 nel WGP 2014

Il tabellino:

Italia-Russia 1-3 (27-25, 19-25, 19-25, 18-25)

Italia: C.Bosetti 4, Arrighetti 2, Ferretti 4, Del Core 12, Chirichella 11, Centoni 14. Libero: De Gennaro. Fiorin 1, Diouf 8, Piccinini 4, Signorile, Merlo, Bonifacio 2. N.e: Malinov. All. Bonitta

Russia: Zaryazhko 11, Pasynkova 3, Goncharova 19, Kosianenko 3, Kosheleva 19, Podskalnaya 4. Libero: Kryuchkova. Shcherban 14, Startseva, Malykh 2, Malova, Bavykina. N.e: All.Marichev

Arbitri: Rodriguez (Spa) e Lazarevic (Srb)
Spettatori: 4500. Durata Set: 28’, 28’, 26’, 24’
Italia: 6 a, 11 bs, 6 m, 25 e
Russia: 7 a, 11 bs, 12 m, 21 e

Classifica Generale - Brasile 20, Cina 16, Turchia 13, Serbia e Germania 11, Italia, Stati Uniti e Russia 10, Corea del Sud 9, Giappone 8, Thailandia 5, Rep.Dominicana 3

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail