Eneco Tour 2014: Tim Wellens vince la sesta tappa ed è primo in classifica (VIDEO)

Impresa del belga della Lotto-Belisol che rifila 7" a Lars Boom in classifica generale.

All'Eneco Tour 2014 è arrivato un acuto di Tim Wellens nella penultima tappa che, se saprà gestire la frazione di domani, potrebbe essere decisivo. Il belga della Lotto-Belisol ha attaccato al momento giusto e senza mai arrendersi ha preso il comando della corsa negli ultimi chilometri arrivando al traguardo con 50" di vantaggio su Lars Boom della Belkin sul quale, grazie anche agli abbuoni, ha recuperato anche 7" in classifica generale e dunque ora è primo e domani può lottare per la vittoria finale.
Boom è arrivato secondo e di certo domani si renderà protagonista dell'ultima tappa per provare a riacciuffare la leadership. Terzo invece Greg Van Avermaet della BMC, il vincitore di ieri.

La tappa di oggi da Heerlen (nei Paesi Bassi) ad Aywaille/La Redoute (in Belgio), lunga 173,9 km, è iniziata senza Fabian Cancellara della Trek, che si è ritirato decidendo di non lottare nelle ultime due tappe che pure sarebbero potute essere adatte alle sue caratteristiche. Nel corso della tappa si è ritirato anche Bauke Mollema della Belkin.
Dopo un primissimo tentativo di fuga fallito, al terzo chilometro sono partiti Kenneth Van Bilsen della Topsport Vlaanderen-Baloise, Davide Cimolai della Lampre-Merida, Nathan Haas della Garmin-Sharp, Kevin Van Melsen della Wanty-Groupe Gobert, Alex Dowsett della Movistar, Nick Nuyens della Garmin-Sharp, Moreno Moser della Cannondale e Tom Boonen dell'Omega Pharma-Quick Step che sono riusciti ad accumulare un massimo vantaggio di 7' 52" al 50° km.

Sulla prima ascesa della Redoute, al km 100, il distacco è notevolmente diminuito (è diventato di circa 3') e in cima si sono avvantaggiati Moser, Dowsett e Van Melsen che però a un certo punto hanno sbagliato percorso, perdendo qualche secondo per tornare indietro e così sono stati presto ripresi dagli altri battistrada.

A 58 km dall'arrivo Tom Boonen ha cercato di fare selezione con un'accelerata, ma non ci è riuscito, in seguito è stato Nathan Haas a riuscire ad avvantaggiarsi rispetto agli altri fuggitivi e nel contempo Nuyens e Cimolai prima e Van Bilsen poi sono stati ripresi dal gruppo. All'inseguimento di Haas sono rimasti Boonen, Moser, Van Melsen e Dowsett.

A poco più di una trentina di chilometri dall'arrivo, quando il distacco era di poco superiore ai 2' 40", è cominciato il forcing della BMC che ha fatto una grande selezione nel gruppo.
A meno di 20 km dall'arrivo in testa al plotone ci sono stati attacchi di Tim Wellens, Sep Vanmarcke (Belkin), Arnold Jeannesson (FDJ), Geraint Thomas (Sky), Greg Van Avermaet e Alexandre Pichot (Europcar): Haas è stato ripreso ed è stato proprio Wellens sferrare l'attacco decisivo dopo aver raggiunto Pichot, che si era avvantaggiato di poco su tutti gli altri, e dopo aver staccato lui e Jeannesson. Il giovane belga p andato via da solo per gli ultimi dieci chilometri circa e dietro di lui (e dietro Jeannesson e Pichot) prima Andriy Grivko (Astana) e Van Avermaet poi anche Dumoulin e Boom hanno provato a riacciuffarlo, ma i loro sforzi sono stati vani. Boom, tuttavia, è riuscito ad arrivare secondo e a restare dunque ancora in gioco per la vittoria finale.

Tim Wellens ha vinto la sesta tappa dell'Eneco Tour 2014

Ecco i primi dieci oggi al traguardo


    1) Tim Wellens (Lotto Belisol)
    2) Lars Boom (Belkin) +50"
    3) Greg Van Avermaet (BMC) +52"
    4) Tom Dumoulin (Giant-Shimano) +52£
    5) Geraint Thomas (Sky) +56"
    6) Andriy Grivko (Astana) +58"
    7) Jelle Vanendert (Lotto Belisol) +59"
    8) Nicki Terpstra (Omega Pharma-Quick Step) +59"
    9) Philippe Gilbert (BMC) +59"

Ed ecco la classifica generale quando manca una sola tappa


    1) Tim Wellens (Lotto Belisol) 21h 03' 27"
    2) lars Boom (Belkin) +7"
    3) Tom Dumoulin (Giant-Shimano) +13"
    4) Andriy Grivko (Astana) +33"
    5) Greg Van Avermaet (BMC) +34"
    6) Geraint Thomas (Sky)+38"
    7) Niki Terpstra (Omega Pharma- Quick Step) +45"
    8) Philippe Gilbert (BMC) +48"
    9) Jens Keukeleire (Orica GreenEdge) + 56"
    10) Sebastian Langeveld (Garmin-Sharp) +1' 04"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail