Basket NBA: il ritorno di Derrick Rose, Marion va a Cleveland

A quasi 9 mesi da quel 22 novembre 2013, quando si lesionò il menisco a Portland e fu costretto ad una nuova operazione, Derrick Rose è tornato a respirare l’atmosfera di una partita, seppur amichevole. L’ha fatto con la maglia della nazionale americana, nel primo test premondiale contro il Brasile, chiudendo con 7 punti in 24 minuti, per la gioia del ‘suo’ United Center, dove i tifosi di Chicago sperano finalmente di vederlo per l’intera prossima stagione NBA, dopo due gravissimi infortuni consecutivi.

‘D-Rose’ si è mosso discretamente, pensando più al passaggio per i compagni che la gloria personale, anche se ovviamente deve recuperare il ritmo gara. Come prima uscita, tuttavia, era difficile aspettarsi cose strabilianti: “Non ho voluto affrettare nulla ed ho cercando di prendermi i tiri quando arrivavano, anche se gli spettatori avrebbero voluto tirassi ogni volta che avevo la palla in mano”. I 21.309 paganti dell’impianto di Chicago hanno avuto occhi quasi solo per lui, nel successo americano per 95-78, con Anthony Davis protagonista.

Ora Team USA si sposterà a New York per i prossimi due test, verso la rassegna iridata in Spagna, mentre continua a muoversi il mercato NBA. In attesa dell’ufficializzazione dell’acquisto di Kevin Love, che non potrà avvenire prima del 23 agosto, i Cleveland Cavaliers hanno trovato l’accordo con Shawn Marion: il 36enne prenderà il minimo salariale per avere la possibilità di lottare nuovamente per il titolo. Porterà grande esperienza alla formazione di LeBron James, dopo cinque stagioni ed un titolo a Dallas.

Brazil v United States

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail