Basket NBA: Dick Bavetta, il leggendario arbitro si ritira

Ha diretto ben 2.905 tra i pro americani ed è stato selezionato anche per le Olimpiadi di Barcellona 1992

Più che un arbitro, un vero e proprio ambasciatore del basket NBA. Dick Bavetta è conosciuto nel mondo al livello di qualche campione ed ora appende il fischietto al chiodo. All’età di 74 anni, infatti, ha deciso di ritirarsi, dopo 39 anni di carriera e ben 2.905 partite arbitrate tra i pro americani, di cui 270 nei playoff e 27 nelle finali NBA. Tutti numeri da record, così come quello di non aver mai saltato alcuna partita a lui assegnata: “E’ proprio questo di cui sono maggiormente orgoglioso – ha spiegato – è stata davvero una grande cavalcata”.

Leggi anche: NBA, stilato il calendario 2014/15

Nato a Brooklyn, la carriera di Bavetta è iniziata nel lontano 2 dicembre 1975, subito al Madison Square Garden e con una partita piuttosto calda come New York Knicks-Boston Celtics: ha mostrato immediatamente la sua grande personalità, poi diventata simbolo di tutto il suo percorso. Ha sempre avuto un rapporto collaborativo con i giocatori in campo, ma facendosi sempre rispettare, e per questo è stato uno degli arbitri più amati dagli addetti ai lavori dell’intero mondo NBA.

Oltre alle quasi 3.000 gare ufficiali tra i pro, ci sono tre apparizioni all’All Star Game (1989, 1995 e 2006), in uno dei quali ci fu un memorabile siparietto con Charles Barkley, il McDonald’s Championship 1997 ed i Japan Games 1990. Inoltre, è stato il primo arbitro NBA ad essere selezionato per le Olimpiadi: arbitrò nel 1992 i Giochi di Barcellona, quelli che segnarono la svolta storica con il primo (e originale) ‘Dream Team’ di stelle NBA. Giocatori e allenatori ne sentiranno la mancanza sul parquet.

Miami Heat v Sacramento Kings

  • shares
  • Mail