Gregorio Paltrinieri, oro anche negli 800. Gabriele Detti di bronzo | Europei Nuoto Berlino 2014

Nei 1500 sl Paltrinieri ha sbriciolato il record europeo di Yuri Prilukov.

Venerdì 22 agosto 2014 - Ancora un oro e un bronzo dai ragazzi terribili del mezzofondo azzurro: Gregorio Paltrinieri è oro anche negli 800 stile libero e Gabriele Detti è di bronzo. Greg non è riuscito a battere il record europeo del suo compagno di allenamento e ha vinto in 7' 44" 98, mentre Detti si è fermato a 7' 49" 35 (il record europeo di Gabriele è di 7' 42" 74).
L'argento va anche in questo caso a Pal Joensen delle Far Oer.

Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti oro e bronzo
Bianco

Paltrinieri oro e record nei 1500 sl. Detti di bronzo


Mercoledì 20 agosto 2014

Gregorio Paltrinieri si conferma campione d'Europa nei 1500 m stile libero e questa volta c'è anche la ciliegina sulla torta: il nuovo record europeo. Quello del russo Yuri Prilukov di 14' 43" 21 stabilito a Pechino nel 2008 durante le Olmpiadi è stato semplicemente sbriciolato da Greg che oggi ha comandato la gara dall'inizio alla fine imponendo già oltre 6" di distacco dal secondo a metà gara. Ha chiuso in 14' 39" 93. E il secondo è il faroese Pal Joensen e il terzo è il bravissimo Gabriele Detti che ha stabilito il suo record personale in 14' 52" 53.
Quello di Paltrinieri, oltre a essere record d'Europa e ovviamente d'Italia e dei Campionati Europei, è anche il quinto miglior tempo mai nuotato al mondo.

Gregorio Paltrinieri, che deve ancora compiere 20 anni (li festeggerà tra poco, il 5 settembre), già da due anni è tra i più forti al mondo nei 1500. Nel 2012 si è infatti laureato campione d'Europa sia in vasca corta a Chartres sia nella vasca da 50 m a Debrecen, in Ungheria, dove ha raccolto anche un argento negli 800 stile libero. Sempre quell'anno è arrivato secondo nella gara dei 1500 ai Mondiali in vasca corta a Istanbul, a giugno dell'anno successivo per quella gara gli è stato dato l'oro perché Mads Glæsner, il danese che lo aveva battuto, è stato trovato positivo a un controllo antidoping avvenuto dopo una gara di due giorni prima della finale dei 1500.

A febbraio di quest'anno, però, l'oro è tornato a Glæsner dopo che il Tribunale Arbitrale dello Sport ha deciso di accogliere il suo ricorso. Il danese era stato trovato positivo a uno stimolante, il Levmetamfetamine. La positività era emersa al controllo del 14 dicembre 2012, dopo i 400 stile (era arrivato terzo), mentre dopo la gara dei 1500 all'antidoping era risultato tutto regolare, per questo il TAS gli ha dato ragione. In questo balletto Paltrinieri è virtualmente salito e sceso dal primo gradino del podio, ma nel frattempo ha conquistato un argento ben più importante, sempre nei 1500, ai Mondiali di Barcellona 2013, l'unica conquistata da un uomo per l'Italia in quella edizione in cui le altre medaglie sono arrivate solo da Federica Pellegrini, Martina Grimaldi, Tania Cagnotto e Francesca Dallapè.

Paltrinieri vanta anche un oro nei 1500 e un bronzo negli 800 agli Europei giovanili di Belgrado e un argento nei 1500 e un bronzo negli 800 ai Mondiali giovanili di Lima, entrambe le competizioni disputate nel 2011, quando non aveva ancora 17 anni.

Gabriele Detti, anche lui deve ancora compiere 20 anni, ma il suo compleanno è ancora più vicino di quello di Paltrinieri, è il 29 agosto. Detiene il primato italiano ed europeo negli 800 stile libero (7' 42" 74).
Sui 1500 stile libero nel 2013 è arrivato terzo agli Europei in vasca corta, mentre nel 2012 ha ottenuto l'argento nei 400 stile libero a Chartres, sempre nella vasca da 25 m. A livello giovanile ha vinto tre ori agli Europei di Anversa nel 2012 (nei 400, nei 1500 e nella 4x200 stile libero), e tre argenti agli Europei di Belgrado (400, 800 e 1500 stile libero). Ai Mondiali giovanili di Lima è arrivato secondo negli 800 e terzo nei 1500.

Gregorio Paltrinieri Europei di Nuoto 2014

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail