Aconcagua - Un video mostra i soccorsi alla spedizione italiana

Il quotidiano argentino Clarin ha pubblicato un eccezionale video che mostra i primi soccorsi che sono stati portati ai due scalatori italiani Elena Senin e Federico Campanini, morti poche settimane fa sull'Aconcagua, la montagna più alta della cordigliera delle Ande.

Ricorderete che una spedizione italiana, all'inizio di gennaio, aveva avuto gravi problemi nel raggiungere la vetta dell'Acongagua, tanto che alcuni dei suoi componenti non sono mai tornati indietro. In questo video, segnalato dal blog Girailmondoviene mostrato il momento in cui Campanini, che era la guida della spedizione ed aveva una vasta esperienza nel campo, è stato letteralmente abbandonato dai soccorritori.

Leggiamo ancora sul blog: Durante la tormenta di neve che aveva sorpreso la spedizione italiana, Campanini ha chiamato aiuto ma i soccorritori sono arrivati quando Elena Senin era già morta per ipotermia e la guida era in condizioni molto gravi. I soccorritori hanno portato in salvo gli altri tre scalatori italiani presenti, ma vedendo che Campanini, pur se ancora vivo, non era in grado di reggersi in piedi, lo hanno abbandonato nella neve.
Nel video si vedono i soccorritori provare in tutti i modi a trascinare Campanini, usando anche sistemi poco ortodossi. L'uomo è stremato, fa di tutto per camminare, ma non ce la fa: cade nella neve. I soccorritori tentano di muoverlo, lo trascinano tirando la corda. Oltre alle immagini, si sentono anche le imprecazioni dei soccorritori, che arrivano ad insultare l'uomo, forse per la frustrazione o forse per cercare di scuoterlo.
Fatto sta che, dopo alcuni tentativi, Campanini è stato abbandonato a quasi 7.000 metri di altezza a morire di freddo, e ora il padre del ragazzo ha annunciato che sporgerà denuncia contro le autorità argentine

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: