Us Open 2014: Sara Errani ai quarti di finale con la Wozniacki | Risultati 31 agosto | Torneo femminile

Us Open 2014. Risultati torneo femminile | 31 agosto

Sara Errani si qualifica, per la seconda volta in carriera, ai quarti di finale dello Us Open. Sconfitta in tre set, 6-3; 2-6; 6-0, Mirjana Lucic Baroni nel match che ha inaugurato gli ottavi del torneo femminile.

Inizio di match identico a quello con Venus Wiliams, per la Errani. Doppio break e 3-0 per l’azzurra. La Lucic entra in partita nel quarto game, movimenta lo score e strappa il servizio a Sara. La rimonta della croata però si ferma lì. Con sicurezza, la Errani mantiene il servizio e chiude il set con un altro break a 0. 6-3 in poco più di mezzora.

Già parecchio incerottata, la Lucic richiede l’intervento del fisioterapista che gli pratica un messaggio con fasciatura al ginocchio sinistro. La pausa toglie ritmo alla Errani che paga l’avvio balbettante nel secondo parziale vinto dalla croata 6-2. Il black out, fortunatamente, dura pochissimo. Nel terzo e decisivo set, l’azzurra riprende la propria andatura e mette in difficoltà la croata. Stanca e fallosa (69 gratuiti totali), la Lucic si ritrova sotto 4-0, prova ad accorciare, invano, le distanze nel lottato quinto game durato oltre 10 minuti e incassa il bagel che proietta Sara al prossimo turno contro Caroline Wozniacki.

La danese ha eliminato Maria Sharapova battendola 6-4; 2-6; 6-2. Aveva raddrizzato la partita, la russa, punita poi dalle solite incertezze al servizio nel set decisivo con due break che le costano la sconfitta. Prosegue la grande estate della Wozniacki che ha trionfato a Istnbul e raggiunto la semifinale a Cincinnati, fermata solo da S.Williams.

Comunque vada nella parte bassa del tabellone, in finale, andrà un outsider. Nell'altro quarto di finale si affronteranno infatti Peng e Bencic, vincitrici a sorpresa su Safarova (6-3; 6-4) e Jankovic (7-6; 6-3). Per entrambe è il miglior risultato in uno Slam. Tra l'altro la Bencic, se si esclude la Bellis, è la più giovane iscritta in tabellone con 17 anni e 5 mesi.

Us Open 2014: risultati torneo femminile | 30 agosto

Flavia Pennetta raggiunge Sara Errani agli ottavi di finale dello Us Open. Agevole la vittoria di Flavia nel terzo turno contro la Gibbs, sconfitta 6-4; 6-0.

Parte male la Pennetta, subito sotto di un break. Il vantaggio della Gibbs durata quattro game, il tempo che serve all’azzurra per ritrovare un po’ di gioco e impattare 3-3. L’impressione è che la Pennetta mantenga in scia l’americana con qualche errore di troppo e la conferma arriva quando la Gibbs si ritrova a servire per salvare il set e conclude il game con un doppio fallo che consegna il set alla brindisina, 6-4.

L’atmosfera piuttosto tiepida del Centrale con poco pubblico e tanti vuoti non aiuta la tennista di casa che perde subito la battuta in avvio di secondo parziale. Si lotta nel terzo gioco con Flavia che la spunta al quarto vantaggio e consolida la leadership, 3-0. E' l'ultimo pericolo per l'azzurra che agguanta la qualificazione con un comodo bagel. Agli ottavi, si prospetta un accoppiamento favorevole con l'australiana Dellacqua

Ennesimo ottavo di finale per Serena Williams che si impone in due set e ora attende la potente estone Kaia Kanepi, vincitrice sulla Suarez Navarro. Clamorosa l'eliminazione della campionessa di Wimbledon, Petra Kvitova, sconfitta con un doppio 6-4 dalla sorprendente serba Krunic. Ancora una volta, la ceca conferma lo scarso feeling con lo Us Open. La terza vittoria consecutiva, seppur contro la non irresistibile Vesnina, dà ulteriore fiducia alla Azarenka.

Di seguito i risultati dei match del terzo turno del torneo femminile | 30 Agosto

Pennetta b. Gibbs 6-4; 6-0
Krunic b. Kvitova 6-4; 6-4
S. Williams b. Lepchenko 6-3; 6-3
Kanepi b. Suarez Navarro 7-5; 6-0
Azarenka b. Vesnina 6-1; 6-1
Dellacqua b. Pliskova 6-3; 3-6; 6-4
Makarova b. Diyas 6-2; 6-4
Bouchard b. Zahlavova 6-2; 6-7; 6-4

Us Open 2014: Sara Errani batte V. Williams | 29 agosto

Grandissima vittoria di Sara Errani nel terzo turno dello Us Open. Sconfitta Venus Williams in tre set, 6-0; 0-6; 7-6(5).

Inizio incoraggiante per Sara. L’azzurra tiene bene gli scambi e approfitta delle defaillance di Venus al servizio. L’americana ottiene solo 3 punti nei primi due turni in battuta (con annessi 3 doppi falli) e subisce un doppio break che proietta la Errani sul 4-0. Le incertezze della Williams proseguono e per Sara arriva l’incredibile bagel che rappresenta, tra l’altro, il primo set vinto con Venus in quattro precedenti disputati.
Il secondo parziale è identico al precedente ma al contrario. La Williams, finalmente, entra in partita e la Errani allenta la presa. Il risultato è un rapido 4-0 che si trasforma, poco dopo, in un altro 6-0.

Nel terzo set si riprende a scambiare. La Errani ritrova energie. Venus soffre il ritorno dell’azzurra ma quando colpisce fa male. Per due volte, l’ex numero uno del mondo recupera il break di svantaggio e riporta il set in equilibrio, 3-3. Nel settimo game, la Williams torna a condurre e costringe Sara a un delicatissimo turno in battuta che si risolve nell’ennesimo break con due errori di dritto che la condannano dal 40-15 di vantaggio. Avanti 5-3, Venus va a servire per il match ma non è finita. La romagnola non si arrende, continua a lottare e, grazie a un dritto maldestro dell’avversaria, accorcia le distanze e, al cambio di campo, completa l’aggancio, 5-5.

Si prosegue. Grande tensione sul Centrale. La Williams si riporta in vantaggio e rimanda tutta la pressione sull’azzurra che, non trema, manda fuori ritmo l’americana e pareggia di nuovo, 6-6. Il tie break è il giusto epilogo della sfida. Avanti 5-2, Sara si fa riprendere sul 5-5 e si procura un match point nell'undicesimo punto, conquistato al termine di uno scambio spettacolare. Pazzesco ed emoziante anche il sigillo finale in risposta. 7-5 per la Errani che zittisce il pubblico di casa e conquista meritatamente gli ottavi dove. a sorpresa, troverà la veterana Miriana Lucic Baroni che ha sconfitto, a sorpresa, un irriconoscibile Simona Halep. La croata non raggiungeva un risultato simile da 16 anni (Wimbledon 1999). Crolla anche la Kerber che cede in due set alla promessa elvetica, Belinda Bencic, al primo ottavo di finale in uno Slam.

Eliminata, purtroppo, Roberta Vinci. A prevalere è la regolarità della Peng 6-4; 6-3. Nel primo set, la tarantina non ha sfruttato due palle break sul 4-4 per poi perdere il servizio nel game seguente. Secondo parziale dominato dai servizi. L'allungo della cinese, a 15, arriva sul 4-3. Per la Vinci, un'opportunità sprecata. La Peng era un'avversaria battibile.

Us Open 2014: risultati torneo femminile | 29 agosto

Errani b. Venus Williams 6-0; 0-6; 7-6(5)
Peng b. Vinci 6-3; 6-4
Sharapova b. Lisicki 6-2; 6-4
Wozniacki b. Petkovic 6-3; 6-2
Lucic b. Halep 7-6; 6-2
Bencic b. Kerber 6-1; 7-5
Jankovic b. Larsson 6-1; 6-0
Safarova b. Cornet 6-1; 6-7, 6-4

Us Open 2014: programma femminile | 29 agosto

Comincia il terzo turno allo Us Open 2014 con le italiane protagoniste nel torneo femminile. In serata, quindi in un orario non proibitivo, Sara Errani e Roberta Vinci cercano la qualificazione agli ottavi contro Venus Williams e Shuai Peng.

Per Sara c'è il palcoscenico del Centrale. Del resto non potrebbe essere altrimenti quando si affronta un ex campionessa della kermesse newyorchese. L'appuntamento è per le 19 circa. Non sarà la Venus che trionfava a Flushing Meadows a inizio millennio ma, di certo, la Williams è una delle peggiori avversarie che potessero capitare alla romagnola sul veloce, superficie che Sara non predilige. I precedenti parlano chiaro. La Errani ha sempre perso con l'americana. Tra 2011 e 2012 le due si sono incontrate tre volte agli Australian Open, alle Olimpiadi di Londra e a Cincinnati, tre sfide dominate da Venus che ha lasciato all'avversaria la miseria di 12 game in totale.

Logico quindi considerare Venus Williams la favorita per il passaggio agli ottavi anche se l'ex numero uno non sottovaluta affatto l'impegno odierno. Queste le sue dichiarazioni rilasciate dopo la vittoria con la Bacsinszky, riprese da Tennisworlditalia

Dovrò essere molto concentrata perché lei è sempre super concentrata. Lei fa tutto bene in campo, questo perché è una grande giocatrice di singolare ma anche di doppio. Ogni volta che l’ho incontrata, ho dovuto fare attenzione a ogni singolo punto perché lei non molla un punto, qualsiasi sia il punteggio

Più agevole, almeno sulla carta, il match che attende Roberta Vinci, opposto alle 17, sul Louis Armstrong alla cinese Shuai Peng, affrontata tante volte in doppio e reduce dalla brillante vittoria su Aga Radwanska, un risultato sorprendente ma che non preclude le chance di vittoria della tarantina. Dovesse qualificarsi, per Roberta sarebbe la seconda qualificazione consecutiva agli ottavi dello Us Open dove affronterebbe la vincente di Safarova- Cornet.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail