Us Open 2014: Errani strapazzata dalla Wozniacki nei quarti di finale

Us Open 2014. Sara Errani sconfitta nettamente da Caroline Wozniacki nei quarti di finale.

E' finita con un no contest la sfida di quarti di finale tra Sara Errani e Caroline Wozniacki. Se l'è aggiudicata l'ex numero uno del mondo con un perentorio 6-0; 6-1 che lascia poco spazio ai commenti.

Sara è stata in partita solo nei due game iniziali dei due set. Nel primo non ha sfruttato tre palle break da 0-40. Da lì è partita l'assolo della Wozniacki che si è aggiudicata 12 punti consecutivi, issandosi sul 3-0, passivo che la Errani ha contribuito ad alimentare con altri due break. Stesso copione nel secondo set. Effimera la fiammata di Sara che si porta in vantaggio strappando il servizio all'avversaria prima di subire sei game consecutive che proiettano Caroline alla semifinale con la Peng.

A fine partita, la Errani ha riconosciuto gli indubbi meriti dell'avversaria. Queste le sue dichiarazioni riprese dai colleghi di Ubitennis

Mi ha dato un vera lezione, ma questo resta comunque un torneo positivo per me. Ho vinto 4 partite, una difficile con Venus. Ho perso anche di fisico, nel senso che dopo 2/3 games già boccheggiavo. Questo non mi capita sovente. Ho provato a cambiare qualcosa, ma non c'è stato nulla da fare

Us Open 2014: Errani-Wozniacki | 2 settembre

Si prevede una nottata insonne per tutti gli appassionati di tennis nostrani. Alle 3 circa, al termine del match del torneo maschile tra Federer e Bautista Agut, Sara Errani sfida, sul Centrale, Caroline Wozniacki per un posto nella semifinale dello Us Open, traguardo che la tennista azzurra ha già raggiunto due anni fa.

Cammino, sin qui, esaltante per entrambe le contendenti. La Errani che, in molti, pronosticavano alla vigilia già eliminata al primo turno con la Flipkens, ha superato la stessa belga, la Rodionova, Venus Williams con una prestazione esaltante, la migliore dell'anno, e la veterana Lucic in quello che doveva essere l'ottavo di finale della Halep. Ancor meglio ha fatto la Wozniacki, reduce dalla doppia vittoria con avversarie di spessore come Andrea Petkovic e, soprattutto, Maria Sharapova.

Nel generale clima di euforia che sta accompagnando il cammino della Errani (e della Pennetta) si è detto e scritto che l'accoppiamento odierno con la Wozniacki sia favorevole, o quantomeno alla portata, dell'azzurra. Sono d'accordo in parte. Sara si ritrova contro un'avversaria in gran forma. Archiviata la delusione per la fine anticipata del fidanzamento con il golfista Rory McIlroy a un passo dalle nozze, l'ex numero uno del mondo ha vinto il Wta Premier di Istanbul, in finale contro la Vinci, e raggiunto quarti e semifinali nei due Premier di Montreal e Cincinnati, fermata solo da Serena Williams.

Ritengo dunque più giusto considerare la Wozniacki, la favorita per l'accesso alla semifinale, dove ad attendere la qualificata ci sarà la cinese Shuai Peng che ha dominato nell'altro quarto di finale di giornata la giovane svizzera Belinda Bencic con un netto 6-3; 6-1. La Peng è un avversaria scomoda ma, indubbiamente, chi passa tra Errani e Wozniacki ha molte chance di arrivare in finale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail