Basket NBA: Kevin Durant incorona Allen Iverson "E' il più grande"

Kevin Durant è uno degli idoli attuali del mondo NBA, così come LeBron o Kobe, prima di lui uno dei più amati è stato Allen Iverson. Il playmaker dei Philadelphia 76ers ha fatto innamorare ed appassionare al basket tantissime persone, con il suo stile di gioco spettacolare ed esplosivo, capace di andare al ferro e battere chiunque in palleggio. Ma anche per la normalità del suo metro e 80 centimetri, i suoi 75 chili: una persona ‘normale’ capace di raggiungere il più alto livello, portando la sua squadra alle finali NBA.

Anche se normale non era, perché solo lui è riuscito a diventare un’icona del mondo della pallacanestro, riuscendo a dettare delle mode anche fuori dal campo, come i tatuaggi, i capelli o lo stile dei pantaloncini. Un idolo che andava ben oltre il suo rendimento (straordinario) sul parquet: 914 partite disputate in carriera, 26.7 punti e 6.2 assist di media a partita, compreso il titolo di MVP della lega nel 2001, quando appunto portò i suoi Sixers alle Finals, vincendo da solo gara 1, prima di essere battuto per 4-1 dai più forti Los Angeles Lakers.

KD ed AI si sono incontrati nei giorni scorsi e la stella degli Oklahoma City Thunder ha incoronato l’ex playmaker, dichiarandolo il “più grande” di sempre. Con un messaggio sul suo profilo Instagram: “Ha cambiato il modo in cui giochiamo a basket. Ha cambiato la cultura del basket - ha scritto - E’ il migliore. Ha tracciato la strada. Potrei continuare così, ma è una leggenda e io sto solo camminando sulla strada che lui ha creato”. Parole profonde, che fanno capire il segno lasciato da Allen Iverson nel mondo NBA. Anche dopo il suo ritiro.

  • shares
  • Mail