Basket NBA: Bledsoe-Minnesota, intrigo di fine mercato

Il mercato NBA sembrava ormai giunto agli sgoccioli, con solo qualche operazione di contorno e l’attesa per conoscere il futuro di Ray Allen, invece ha avuto un colpo di coda interessante. Il giocatore in copertina è Eric Bledsoe: la guardia è attualmente ai Pheonix Suns, ma non ha trovato l’accordo per il rinnovo del contratto per tutta l’estate e la situazione è in stallo. Il giocatore vuole firmare solamente al massimo salariale e le parti non si parlando da qualche tempo, dopo il rifiuto alla proposta di 48 milioni per quattro anni.

Quella mega offerta è arrivata, secondo quanto riporta Espn, dai Minnesota Timberwolves: quadriennale da 63 milioni di dollari. Ma alla formazione ai T’Wolves, per motivi di tetto salariale, serve una sign and trade proprio con la franchigia dell’Arizona: praticamente, per poter portare a termine l’affare, Bledsoe dovrebbe firmare con i Suns e poi essere ceduto a Minnesota. Phoenix però non ci sta e non ha intenzione di favorire l’altro club, se non tramite l’arrivo di un giocatore di primo livello o un giovane potenzialmente ‘All Star’.

I T’Wolves vorrebbero inserire nell’affare Martin o Pekovic, che non interessano al club dell’Arizona. Una situazione piuttosto difficile da sbrogliare, quando ormai manca poco più di una settimana all’inizio del training camp e, quindi, della preparazione per la nuova stagione. Bledsoe ha avuto una media di 17.7 punti e 5.5 assist in 43 partite giocate con Phoenix nell’ultima stagione, dopo essere arrivato dai Los Angeles Clippers. Ha subito un infortunio al menisco del ginocchio destro, a metà campionato, ed è tornato dopo l'intervento chirurgico.

Memphis Grizzlies v Phoenix Suns

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail