Basket | NBA mercato: Bledsoe-Phoenix, prove di riavvicinamento

Il caso Eric Bledsoe è sempre più in primo piano nel mercato NBA, quando ormai ci si avvicina all’inizio dei training camp e, quindi, al via della nuova stagione. Lo scorso fine settimana abbiamo parlato della maxi offerta dei Minnesota Timberwolves, con un quadriennale da 63 milioni di dollari, ma anche della necessità di avere una sign and trade con i Phoenix Suns per poter portare a termine la trattativa. Un’idea non recepita dalla formazione dell’Arizona che, ed è questa la nuova notizia, sembra si stia riavvicinando al giocatore.

Le trattative per il rinnovo del contratto erano ferme da qualche settimana, ma una fonte interna alla società ha rivelato nuovi colloqui tra le parti e qualche passo avanti sulla possibilità di trovare un accordo. La precedente offerta di 48 milioni di dollari per quattro anni non aveva convinto il giocatore, che vuole solamente il massimo salariale, mentre ora pare che la franchigia sia salita a 50 milioni (come riporta Yahoo). I prossimi giorni saranno decisivi e si conoscerà il futuro della guardia, lo scorso anno con 17.7 punti e 5.5 assist di media.

Mentre si attende ancora di conoscere il futuro di Ray Allen, sul quale sono sempre numerose le squadre pronte a prenderlo se deciderà di proseguire la sua carriera, sono state portate a termine un paio di operazioni di contorno: i Dallas Mavericks hanno ufficializzato l’acquisto di Charlie Villanueva, un buon rinforzo per la panchina, mentre gli Atlanta Hawks hanno messo sotto contratto il free agent Kent Bazemore, lo scorso anno in campo con le maglie di Golden State e Los Angeles Lakers.

Memphis Grizzlies v Phoenix Suns

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail