Basket NBA mercato: Bledsoe-Phoenix, accordo per 70 milioni

New York Knicks v Phoenix Suns

La saga di fine mercato è giunta al termine: i Phoenix Suns ed Eric Bledsoe hanno trovato l’accordo per un contratto di cinque anni per un totale di 70 milioni di dollari, come ufficializzato dal club. Già nelle ultime ore si era parlato di un riavvicinamento tra le parti ed ora c’è stato anche l’atto conclusivo, con la guardia in Arizona per le prossime stagioni. L’accelerazione è arrivata in questa settimana, dopo la maxi offerta dei Minnesota Timberwolves al giocatore, che voleva accettare solamente un contratto al massimo salariale.

Rispetto alla proposta iniziale (48 milioni di dollari per quattro anni), è stato allungato l’accordo di un’ulteriore stagione ed alzato il compenso di due milioni all’anno. Così si è messo fine a questa telenovela, che durava ormai dall’inizio dell’estate, quando il giocatore aveva rifiutato l’offerta di Phoenix ed era rimasto alla finestra sul mercato, essendo un restricted free agent. In questi mesi, però, non è mai arrivata la proposta giusta ed ora si stava avvicinando l’inizio della nuova stagione, senza la questione risolta.

Così Bledsoe e Phoenix potranno lavorare tranquillamente sin dal primo giorno del training camp, anche se permangono i dubbi sulla fragilità fisica della guardia. Ha avuto già più di un problema al ginocchio e, nella scorsa stagione, è dovuto andare sotto i ferri per una lesione al menisco, che l’ha costretto a saltare un po’ di partite. Arrivato nell’estate 2013 dai Los Angeles Clippers, Bledsoe ha totalizzato 17.7 punti e 5.5 assist di media. Ora i Suns sperano possa mantenere questo rendimento (o alzarlo) per i prossimi cinque anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail