Velux Five ceans: altra disavventura per Dalton

Ancora una disavventura per Graham Dalton, unico iscritto alla Velux5Oceans nella classe Open50. Dopo aver raggiunto Fortaleza per riparare il danno a uno dei timoni causato dalla collisione con un corpo semi sommerso, lo skipper neozelandese si apprestava a riprendere il mare, quando la barca si è improvvisamente stesa su un fianco, rimanendo sbandata per una manciata di interminabili minuti.

Una volta attivata la chiglia basculante, l'unità si è raddrizzata, ma con una lentezza che ha indotto Dalton a buttarsi in acqua per vedere cosa fosse realmente accaduto. Lo stupore è stato enorme, quando il solitario neozelandese, fanalino di coda della flotta, si è accorto che al suo "A Southern Man" mancava completamente la parte terminale del bulbo.

Rientrato immediatamente in porto, Dalton non si è però dato per vinto: ha immediatamente assoldato dei sommozzatori, incaricandoli di individuare il siluro di piombo, al fine di tentare il recupero dello stesso.
La speranza è che, essendo l'episodio avvenuto nelle immediate vicinanze del marina, il bulbo possa essere rapidamente ritrovato e rimontato, permettendo così allo skipper neozelandese di portare a termine la propria fatica.

Vi invito a leggere (purtroppo solo in inglese) la breve descrizione del profilo di Graham Dalton sul sito ufficiale della competizione, ci sono delle frasi emblematiche che sembrano profetiche riguardo le sue dissaventure. Tra queste lo slogan d'apertura della pagina dedicata al suo profilo: The man with a mission!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: