Basket NBA: LeBron James, il ritorno a Cleveland parte con una vittoria

Il ritorno del Re. Quickens Loans Arena completamente esaurita e decibel alle stelle per il nuovo esordio di LeBron James con la maglia dei Cleveland Cavaliers. Il 'Prescelto' ha segnato i primi tre canestri dei suoi e realizzato alla fine 12 punti, restando in panchina per tutto il secondo tempo, nel netto successo (107-80) dei suoi contro il Maccabi Tel Aviv (prima amichevole di preseason). Sensazioni più che positive, e non poteva essere altrimenti, per LBJ, ma c'era grande attesa anche per la prima del trio, con Kevin Love e Kyrie Irving.

L'impatto è stato decisamente interessante: dopo un'iniziale fatica, soprattutto difensiva, l'ex Minnesota ha mostrato lampi della sua classe. Il playmaker ha proseguito sull'onda del Mondiale da MVP ed è stato probabilmente il migliore dei suoi, riuscendo a coinvolgere i compagni e giocando duro in difesa, oltre ai suoi 16 punti in 19 minuti. I nuovi 'Big Three', dunque, hanno iniziato con il piede giusto e promettono una stagione da protagonisti, anche se ovviamente serviranno numerose conferme.

E' stata una serata molto particolare anche per David Blatt. Dopo aver portato il Maccabi al titolo europeo, e non solo, si è subito trovato di fronte il suo passato. E, ovviamente, non sono mancate le emozioni: "Ero nervoso - ha dichiarato il tecnico - non perché era la prima partita da allenatore NBA. Stavo giocando contro i miei amici". I sei anni da allenatore della squadra israeliana non si dimenticano: "E' come se giochi con tuo fratello nel cortile fuori casa, Anche se vinci hai sempre quella sensazione di tristezza nell'aver battuto una parte così importante di te".

Preseason - Maccabi Tel Aviv v Cleveland Cavaliers

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail