Michael Phelps sospeso sei mesi dalla Federnuoto Usa. Niente Mondiali

Dopo l'arresto per guida in stato di ebbrezza il campione ha aderito a un programma di rehab di sei settimane.

La Federazione di nuoto americana non fa sconti a nessuno, nemmeno all'atleta più medagliato nella storia delle Olimpiadi. Ecco allora che Michael Phelps, per la bravata della settimana scorsa, si è beccato sei mesi di sospensione dalla Federnuoto e ovviamente è sospeso anche lo stipendio di 1.750 dollari al mese (quindi perderà in totale 10.500 dollari), ma non è certo grazie a quei soldi che Phelps è diventato ricco, visto che i suoi veri guadagni sono quelli garantitigli dai vari sponsor.

Per l'arresto in stato di ubriachezza di martedì scorso Phelps ha chiesto subito scusa, poi domenica ha annunciato che si dedicherà a se stesso "come individuo", facendo capire che ha intenzione di allontanarsi dal nuoto per un po'. Be' ora sappiamo che la lontananza dalle gare durerà almeno sei mesi e non per volere suo, ma della Federazione, che lo ha anche automaticamente escluso dai Mondiali in Russia del prossimo anno. Il motivo della sospensione è la punizione per la sua condotta dannosa per l'immagine o la reputazione della Federazione e del nuoto e non è la prima volta che Phelps incappa in una situazione del genere. Il primo arresto, quello del 2004 (quando aveva 19 anni e venne beccato anche in quel caso ubriaco alla guida) non fu seguito da sospensioni, mentre la Federnuoto lo tenne lontano dalle gare per tre mesi nel 2009 quando in tutto il mondo furono diffuse le foto di Michael che a una festa fumava marijuana con un bong.

Nei prossimi mesi se vorrà, Phelps potrà continuare ad allenarsi con la sua società, il North Baltimore club, ma nel frattempo ha davanti a sé prima sei settimane di rehab, poi, il 19 novembre, il processo, conseguenza dell'arresto della settimana scorsa e per il quale rischia fino a un anno di prigione, una muta di un migliaio di dollari e la sospensione della patente.

Michael Phelps sospeso per sei mesi dalla Federnuoto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail