Giro di Pechino 2014: a Daniel Martin la tappa regina. Gilbert sempre leader (VIDEO)

Il vincitore del Giro di Lombardia conferma l'ottimo stato di forma in Cina.

Daniel Martin, dopo la grande sfortuna avuta in primavera, sta chiudendo la sua stagione al meglio e così, dopo il trionfo al Giro di Lombardia, arriva per lui anche la vittoria di una tappa del Tour of Beijing, la tappa regina, quella con arrivo in salita a Mentougou/Miaofeng Mountain. L'irlandese della Garmin-Sharp si è imposto davanti al giovane colombiano Johan Esteban Chaves dell'Orica GreenEdge e al belga Philippe Gilbert della BMC con una volata di 600 metri alla fine della quale ha dato due secondi di distacco ai diretti inseguitori, tra cui c'era anche Alberto Rui Costa, mentre a dieci secondi è arrivato un altro gruppetto del quale faceva parte anche Rinaldo Nocentini dell'Ag2r La Mondiale, il migliore degli italiani, anche lui grande protagonista in questo finale di stagione.

La tappa odierna è stata caratterizzata da una fuga iniziale composta da Louis Vervaeke della Lotto-Belisol, Graeme Brown della Belkin, Julien Vermote dell'Omega Pharma-Quick Step e Guillaume Boivin della Cannondale. Questi quattro battistrada hanno raggiunto un distacco massimo di 3' 50" a 61 km dalla fine della corsa, mentre la BMC di Gilbert ha controllato sempre agevolmente il distacco, aiutata a tratti anche dalla Lampre-Merida di Rui Costa e dalla Garmin-Sharp di Martin. I fuggitivi sono stati ripresi a 8 km dalla fine e a quel punto sono cominciati gli attacchi degli scalatori: il primo è stato il compagno di squadra di Daniel Martin Ryder Hesjedal, il canadese vincitore del Giro d'Italia 2012, che ha guadagnato circa 15" di vantaggio rispetto al gruppo. Negli ultimi 4 km si sono mossi anche Rigoberto Uran dell'Omega Pharma-Quick Step e il suo compagno Pieter Serry che si è riportato sul Riccardo Zoidl della tek che aveva cercato un attacco. La Orica GreenEdge ha cominciato a spingere e ha ripreso Serry e Zoidl prima che raggiungessero Hesjedal e Pieter Weening, olandese della squadra australiana, p riuscito a chiudere sul canadese a 2 km dall'arrivo. Intanto Samuel Sanchez, compagno di Gilbert, ha aumentato il ritmo in testa al gruppo, ma negli ultimi 600 metri Daniel Martin ha sferrato l'attacco decisivo. Chaves, Gilbert e Rui Costa hanno provato a raggiungerlo, ma solo il colombiano è riuscito a raggiungere la sua ruota e alla fine non è riuscito a superarlo e Martin ha potuto tagliare il traguardo da solo.

Philippe Gilbert resta leader quando manca solo una tappa alla fine, una frazione completamente piatta, adatta ai velocisti e che dunque non dovrebbe cambiare la classifica generale.

Daniel Martin ha vinto la quarta tappa del Giro di Pechino 2014

Ecco i primi dieci al traguardo della quarta tappa:


    1) Daniel Martin (Garmin-Sharp) 4h 12' 14"
    2) Johan Esteban Chaves Rubio (Orica GreenEdge) +2"
    3) Philippe Gilbert (BMC) +2"
    4) Alberto Rui Costa (Lampre-Merida) +2"
    5) Julian Arredondo (Trek) +10"
    6) Rinaldo Nocentini (Ag2r La Mondiale) +10"
    7) Warren Barguil (Giant-Shimano) +10"
    8) Rigoberto Uran (Omega Pharma-Quick Step) +10"
    9) Sergei Chernetckii (Katusha) +10"
    10) David Lopez (Sky) +13"

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo quattro tappe e una sola dal termine:


    1) Philippe Gilbert (BMC) 15h 19" 47
    2) Daniel Martin (Garmin-Sharp) +3"
    3) Johan Esteban Chaves Rubio (Orica GreenEdge) +9"
    4) Alberto Rui Costa (Lampre-Merida) +11"
    5) Sergei Chernetckii (Katusha) +23"
    6) Warren Barguil (Giant-Shimano) +23"
    7) Julian Arredondo (Trek) +23"
    8) Rinaldo Nocentini (Ag2r La Mondiale) +23"
    9) Rigoberto Uran (Omega Pharma-Quick Step) +23"
    10) Pieter Serry (Omega Pharma-Quick Step) +23"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail